/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 25 ottobre 2019, 10:28

Savona, omicidio al karaoke: per il killer Massari il processo a gennaio

Rischia l’ergastolo per l’uccisione dell’ex moglie Deborah Ballesio avvenuta lo scorso 13 luglio ai Bagni Aquario di via Nizza

Savona, omicidio al karaoke: per il killer Massari il processo a gennaio

Rischia l’ergastolo Domenico “Mimmo” Massari, il killer del karaoke, che uccise l’ex moglie Deborah Ballesio lo scorso 13 luglio sparandole in via Nizza ai Bagni Aquario di Savona.

Il prossimo 9 gennaio inizierà il processo in Corte d’assise in Tribunale a Savona e l’accusa per lui è di omicidio volontario premeditato.

L’uomo che si era consegnato, dopo una fuga durata un giorno, al carcere di Sanremo facendosi notare per i tre colpi di pistola sparati in aria all’ingresso della casa circondariale, aveva cercato l’ex moglie trovandola nella serata del karaoke dove lei faceva l’animatrice e uccidendola per questioni di soldi.

Massari aveva dato fuoco anni prima al night "Follia", un club di lap dance che insieme alla donna aveva avviato ad Altare. Anche il vicino mobilificio ne era risultato gravemente danneggiato. Per quel fatto aveva patteggiato una pena di tre anni e due mesi. Ed era scattato il divieto di avvicinarsi a Deborah Ballesio, alla quale, fra l'altro, aveva anche incendiato l'appartamento situato a Plodio.

Il pm Chiara Venturi aveva richiesto al gip Fiorenza Giorgi il giudizio immediato dopo la confessione del killer e i risvolti accertati. Si potranno costituire come parti civili al processo i familiari di Deborah Ballesio e le tre persone rimaste ferite la sera dell’omicidio.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium