/ Eventi

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 29 ottobre 2019, 11:53

Albenga, aperta al pubblico la Sala dei Busti

La visita è promossa dal gruppo FAI Giovani di Albenga-Alassio, in collaborazione con l’Istituto Internazionale di Studi Liguri

Albenga, aperta al pubblico la Sala dei Busti

 

Il Gruppo FAI Giovani della Delegazione di Albenga-Alassio, in collaborazione con l’Istituto Internazionale di Studi Liguri, apre al pubblico la Sala dei Busti, già Sala del consiglio comunale. Venerdì 1 e sabato 2 Novembre 2019, presso il Comune di Albenga, sarà possibile visitare la Sala, solitamente inaccessibile al pubblico, per ammirare i busti ivi contenuti e le decorazioni pittoriche.

La visita vuole mettere in luce alcune opere scultoree da poco attribuite a Santo Varni, artista di spicco nel panorama artistico dell'Ottocento.

Talento precoce e allievo prediletto di Giuseppe Gaggini, del quale avrebbe preso il posto, completò la propria formazione a Firenze presso Lorenzo Bartolini, il maggiore scultore italiano dell'epoca. Apprezzato da una committenza altolocata, che incluse esponenti sia della casa reale, sia dell'aristocrazia e alta borghesia genovesi, fu in relazione con artisti e intellettuali italiani e stranieri e punto di riferimento per un'intera generazione di artisti. Le sue straordinarie collezioni, raccolte nella casa-studio di Genova, che alla sua morte avrebbe dovuto divenire un museo, furono invece purtroppo disperse.

I busti ritraggono sovrani di Casa Savoia e personaggi illustri del panorama aristocratico e assistenziale della città di Albenga.

Questa iniziativa nasce da una collaborazione tra il Gruppo FAI Giovani di Albenga - Alassio e l'Istituto Internazionale di Studi Liguri per permettere al pubblico di ammirare i busti che verranno messi in luce giovedì 31 Ottobre alle ore 16:30 nella conferenza "Santo Varni, protagonista poliedrico della cultura ottocentesca. Quattro sue opere inedite per Albenga." da Caterina Olcese Spingardi della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Liguria e da Luca Lanzalaco dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri.

Questa iniziativa è la prima di una lunga serie che sarà intrapresa in collaborazione con l’Istituto Internazionale di Studi Liguri nell’ottica di lavorare insieme per la difesa e la tutela del patrimonio storico artistico della città di Albenga.

Programma:

Giovedì 31 Ottobre conferenza: "Santo Varni, protagonista poliedrico della cultura ottocentesca. Quattro sue opere inedite per Albenga." Dalle ore 16:30 presso la Sala del camino di Palazzo Peloso Cepolla, a cura di Caterina Olcese Spingardi della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Liguria e di Luca Lanzalaco dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri. A fine della conferenza sarà possibile visitare la Sala dei Busti in anteprima assoluta.

Venerdì 1 Novembre visite Guidate: “Santo Varni, quattro opere inedite ad Albenga”. La mattina dalle 10.30 alle 12:00, pomeriggio dalle 16:00 alle 18:00 presso il Comune di Albenga a cura dei ragazzi del Gruppo FAI Giovani di Albenga-Alassio. (Visite a contributo minimo di 3€)

Sabato 2 Novembre visite Guidate: “Santo Varni, quattro opere inedite ad Albenga”. Il pomeriggio dalle 16:00 alle 18:00 presso il Comune di Albenga a cura dei ragazzi del Gruppo FAI Giovani di Albenga-Alassio. (Visite a contributo minimo di 3€)

Informazioni e Contatti:

Matteo, 3201483749

Facebook: FAI Giovani - Albenga Alassio;

Instagram: FAIGiovaniAlbengaAlassio

albenga@faigiovani.fondoambiente.it

Durante l’evento sarà possibile iscriversi al FAI alla quota di benvenuto FAI Giovani di 15€ dai 18 ai 35 anni e di rinnovare alla stessa quota.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium