/ Finalese

Finalese | 29 ottobre 2019, 15:30

Il viaggio di sensibilizzazione del finalese Marco Togni prosegue e fa tappa al "Pirellone"

L'ingegnere ricevuto nella mattinata dal consigliere regionale lombardo della Lega Simone Giudici

Il viaggio di sensibilizzazione del finalese Marco Togni prosegue e fa tappa al "Pirellone"

Prosegue senza sosta il viaggio del giovane ingegnere finalese Marco Togni, che lo scorso 17 marzo da Genova, precisamente da via Fillak, una delle zone simbolo del ponente genovese coinvolto dal crollo del Ponte Morandi, è partito a piedi per percorrere l'Italia in un'ottica di sensibilizzazione alla sclerosi multipla.

Questa mattina il 36enne, da tutti conosciuto come "Osky", è stato ricevuto, nel giorno numero 226 del suo viaggio, dal consigliere leghista della Regione Lombardia Simone Giudici e dal vice presidente del consiglio regionale Carlo Borghetti presso il palazzo della Regione, il celebre "Pirellone".

Sono lieto di aver conosciuto questo ragazzo coraggioso, Marco Togni - spiega Simone Giudici sul suo profilo Facebook - che con la sua marcia sta facendo conoscere un tema importante e di grande attualità, una malattia, la sclerosi multipla, che in Italia colpisce 123 mila persone fra uomini e donne, con più di 3400 nuovi casi ogni anno.

Ho voluto fare il mio in bocca al lupo a Togni per la sua iniziativa, #oskyforasim, che ha già all’attivo numeri davvero importanti: 6000 km percorsi a piedi fino ad oggi e 180 tappe attraverso 15 regioni e moltissimi articoli sui giornali. Il suo grande merito è quello di avere acceso un nuovo riflettore, per ricordare a tutti come ci sia ancora moltissimo da fare per sconfiggere certe malattie. E sicuramente la via principale è l’investimento nella ricerca e nella scienza".

Un piccolo risultato intanto Marco lo ha già ottenuto con la sua lodevole iniziativa, lo afferma lo stesso Giudici: "Dal canto mio intendo chiedere al Presidente della Commissione Sanità e Politiche sociali del Pirellone Emanuele Monti di convocare un’audizione in Regione dell’associazione AISM per consentire loro di illustrare i progetti e le iniziative ma soprattutto nell’ottica di stringere una collaborazione ancora più forte".

"Il mio auspicio è che iniziative come queste – conclude Simone Giudici – si moltiplichino, perché ogni passo percorso rappresenta un passo avanti nella lotta a queste malattie, ma per fare ciò occorre sempre tenere alta l’attenzione, sia delle Istituzioni che della società civile".

Ora a Marco restano solo 32 giorni per concludere il suo viaggio, che si può seguire sui tre maggior canali social attuali, Facebook, Instagram e YouTube attraverso i profili “Osky4Aism”, tornando a Genova. Ed intanto il 27 di novembre sarà sicuramente già festa per l'arrivo previsto nella "sua" Finale.

 

Mattia Pastorino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium