/ Loanese

Loanese | 29 ottobre 2019, 08:28

Aperte fino al 23 novembre le votazioni per il progetto di agricoltura sociale di Villa Amico ed I.So Cooperativa Sociale

Il concorso prevede tre premi in denaro (ognuno da 40 mila euro per un totale di 120 mila euro) e tre borse di studio per partecipare al “Master di Agricoltura Sociale” presso l'Università di Roma Tor Vergata

Aperte fino al 23 novembre le votazioni per il progetto di agricoltura sociale di Villa Amico ed I.So Cooperativa Sociale

C'è tempo fino alla mezzanotte del 23 novembre per votare per “Coltivando relazioni e socialità a KM 0”, il progetto presentato da Villa Amico ed I.So Cooperativa Sociale nell'ambito del bando Coltiviamo Agricoltura Sociale 2019”, organizzato da Confagricoltura e Onlus Senior-L'Età della Saggezza, Reale Foundation, in collaborazione con Rete Fattorie Sociali, Università di Roma Tor Vergata, con l'obiettivo di incentivare l'agricoltura sociale favorendo e accompagnando lo sviluppo di attività imprenditoriali in grado di coniugare sostenibilità e innovazione.

Il concorso, alla sua quarta edizione, prevede tre premi in denaro (ognuno da 40 mila euro per un totale di 120 mila euro) e poiché l'agricoltura ha bisogno di imprenditori sempre più specializzati e preparati, oltre al premio in denaro saranno destinate ai vincitori tre borse di studio per partecipare al “Master di Agricoltura Sociale” presso l'Università di Roma Tor Vergata.

In tutto sono stati presentati 89 progetti riguardanti molteplici ambiti: dall'inserimento di persone con disabilità, all'educazione ambientale e alimentare, fino alla salvaguardia della biodiversità.

Villa Amico ed I.So Cooperativa Sociale in collaborazione con Confagricoltura Liguria hanno presentato l'iniziativa “Coltivando relazioni e socialità a KM 0”. Si tratta di “un progetto di agricoltura sociale che nasce grazie al lascito di una splendida villa storica con parco al Comune di Loano, provincia di Savona, Liguria, nel pieno cuore dell'agricoltura ligure. Il progetto vuole creare i presupposti di inclusione tra fasce deboli o debolissime, dove un gruppo di ragazzi con handicap psichico medio si prenderà cura della coltivazione del parco con piante officinali, aromatiche e gli storici eucalipto al fine di arrivare ad una produzione autonoma di olii essenziali da immettere sul mercato per ricavare fondi utili al completamento del restauro di Villa Amico, già sede di una comunità 'dopo di noi' di disabili gravissimi. Un progetto, quindi, dove l'inclusione è anche solidarietà tra fasce deboli e debolissime con l'ausilio di coach e tutor del mondo agricolo e del mondo sociale. Insieme si può”.

I progetti saranno valutati da una “giuria popolare” e da una “giuria tecnica” composta da esperti. La “giuria popolare” è composta da tutti gli utenti del web, che tramite i loro voti possono determinare le trenta migliori proposte: queste passeranno poi al vaglio di una commissione di esperti per la selezione definitiva.

“Invitiamo tutti i nostri concittadini – spiega il sindaco di Loano Luigi Pignocca – a votare per il progetto presentato da Villa Amico e I.So Coooperativa Sociale insieme con Confagricoltura Liguria. Un semplice 'click' può fare la differenza e contribuire alla vittoria finale”.

Per votare occorre registrarsi sulla piattaforma nella pagina iniziale, cliccare su “iscriviti”, compilare la griglia e inviare. Arriva quindi un link di verifica che, con clic, vi riporta in “home”. Qui, nella sezione “accedi” occorre confermare mail e password. A questo punto si può votare il progetto prescelto. 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium