/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 05 novembre 2019, 17:05

Carabinieri, controlli ad Albenga e Loano: 6 posti di blocco, 2 persone arrestate

In manette un 30enne albenganese (per la commissione di numerosi furti aggravati commessi in città nel 2016) ed un 50enne pregiudicato loanese. Monitorate le strade principali: 85 i soggetti identificati, controllati 52 veicoli

Carabinieri, controlli ad Albenga e Loano: 6 posti di blocco, 2 persone arrestate

Nel corso della mattinata, nell’ambito di un servizio di controllo straordinario del territorio e nel quadro delle attività volte a contrastare il crimine diffuso ed il degrado urbano, alle pattuglie ordinarie distribuite sul territorio per il servizio di pronto intervento “112” sono state affiancate altre 3 pattuglie e una squadra di militari in abiti civili della Sezione Operativa della Compagnia Carabinieri. Il sorvolo delle operazioni è stato ancora una volta garantito dall’elicottero “Fiamma” che ha provveduto, inoltre, a documentare con immagini aeree alcune zone di interesse investigativo.

I dispositivi di controllo sono stati attivati questa volta nei comuni di Albenga e Loano. Il monitoraggio delle strade principali con l’identificazione e il controllo in banca dati di 85 persone; la verifica di 51 veicoli e la perquisizione di due di questi hanno ha consentito di arrestare: su ordine di carcerazione un pregiudicato albenganese di 30 anni, per la commissione di numerosi furti aggravati commessi in città nel corso del 2016. L’uomo era già stato arrestato perché faceva parte della banda de “I Soliti Ignoti”, un gruppo di pregiudicati ingauni dediti a razziare esercizi pubblici nella Città delle Torri proprio in quell’anno;

A Loano un pregiudicato 50 enne del posto ricercato dai Carabinieri della locale Stazione, perché deve scontare la pena di 4 anni e 2 mesi di reclusione per una serie di truffe e altri reati commessi ad Alassio e Pietra Ligure tra il 2011 ed il 2014.

Gli arrestati al termine delle formalità di rito sono stati condotti nel carcere di Imperia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Ad Albenga, infine, controllati gli avventori di esercizi etnici su viale Pontelungo e nella zona di via del Roggetto. Questi esercizi vengono costantemente monitorati: proprio pochi giorni fa stato chiuso il kebab “dar diafa” perché ritrovo di pregiudicati e spacciatori.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium