/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 06 novembre 2019, 17:43

Albenga, giro di vite contro l'abusivismo extralberghiero: mobilitata la polizia locale

Il sindaco Tomatis: "Chi opera nell'illegalità, non solo commette un reato ed evade le tasse, ma danneggia tutti coloro che svolgono questa attività correttamente attraverso una concorrenza sleale"

Albenga, giro di vite contro l'abusivismo extralberghiero: mobilitata la polizia locale

Il Comune di Albenga si muove nella lotta all'abusivismo extralberghiero. L'assessore Mauro Vannucci con delega alla Polizia Locale, al Demanio e al Commercio ha raccolto alcune segnalazioni provenienti da imprenditori locali e residenti che hanno rilevato la possibile presenza di attività ricettive abusive.

Il timore è quello di un proliferare di attività, in particolare Bed & Breakfast, non registrate che rappresentano una fattispecie di concorrenza sleale nei confronti di chi, invece, agisce rispettando le norme di legge.

Afferma l'assessore Vannucci: "Dopo aver ricevuto alcune segnalazioni in merito a B&B presumibilmente abusivi, ho mobilitato la polizia locale di Albenga dando specifiche indicazioni volte a verificare quanto appreso. Vorrei sottolineare che questo genere di attività è particolarmente importante sia per fare in modo che vi sia uno standard rispondente ai requisiti regionali sulle attività turistico ricettive, ma anche per combattere quella forma di abusivismo che porta a forme di concorrenza sleale nei confronti di chi, invece, con impegno e sacrificio, porta avanti strutture (appartamenti ammobiliati ai fini turistici, B&B, stanze in affitto e alberghi) regolarmente". 

Conclude l'assessore: "Ho pensato, insomma, di portare avanti tramite la Polizia Locale, un sistema programmatico di controllo per tutelare l'imprenditoria regolare andando a scovare le sacche di irregolarità che, purtroppo, potrebbero esserci nella nostra Città."

Afferma il sindaco Riccardo Tomatis: "Chi opera nell'illegalità, non solo commette un reato ed evade le tasse, ma danneggia tutti coloro che svolgono questa attività correttamente attraverso una concorrenza sleale, è nostro dovere tutelare chi lavora correttamente anche perché Albenga sta diventando sempre di più una metà turistica ambita e le attività ricettive ne rappresentano un valore aggiunto".

Nei prossimi giorni e nei prossimi mesi gli agenti della polizia locale di Albenga svolgeranno attività di indagine per rilevare le attività irregolari verificando segnalazioni e attraverso attenta attività di osservazione e verifica che porterà ad accessi ed accertamenti indispensabili per accertare eventuali situazioni illecite. Le attività nel caso saranno sanzionate secondo normativa di legge.

 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium