/ Varazzino

Varazzino | 15 novembre 2019, 11:31

Questa sera a Celle la presentazione del libro di Daniela Piazza "La musica del male"

Appuntamento con la scrittrice alle 21 in Sala Consiliare per ascoltare il racconto di uno strumento misterioso risalente ai tempi di Leonardo da Vinci

Questa sera a Celle la presentazione del libro di Daniela Piazza "La musica del male"

Venerdì 15 novembre sarà presentata, a partire dalle ore 21, presso la Sala Consiliare del Comune di Celle Ligure in Via Boagno, l’ultima fatica letteraria della scrittrice Daniele Piazza, insegnante cellese, storica dell’arte e diplomata al conservatorio, “La musica del male “ edito da Rizzoli.

Si narra la storia mai raccontata di uno strumento musicale: ”Leonardo mosse l’arco sulle corde e fu musica. Una musica che lui stesso non aveva mai sentito. In quel momento accadde l’impossibile”.

Quando nel 1482 Leonardo da Vinci giunge a Milano, alla corte di Ludovico il Moro, in veste di ambasciatore  per conto del di Lorenzo De Medici il 'Magnifico', porta con sé in dono una lira d’argento a forma di teschio di cavallo, che ha progettato e costruito personalmente. Artista già noto a Firenze, Leonardo è anche un musicista, oltre che pittore ed inventore, ed arriva  alla corte sforzesca con due seguaci: il giovane allievo Atalante Migliorotti e Tommaso Masino, esperto nel leggere i moti degli astri e studioso di magia, che si fa chiamare Zoroastro.

Ben presto, però, lo strumento pensato da Leonardo rivela delle proprietà che sfuggono all’intelligenza del suo inventore: già alla prima esibizione pubblica, infatti, il maestro intuisce che la lira è dotata di volontà propria, e che le melodie che ne scaturiscono sono uniche e potenti, capaci di mettere in profonda connessione l’anima di chi la suona e di chi la ascolta.”Leonardo mosse l’arco sulle corde e fu musica. Una musica che lui stesso non aveva mai sentito. In quel momento accadde l’impossibile”. 

Argomenti affascinanti ed un po' enigmatici che l'autrice ascrive però, per il 95% alla realtà storica e per il 5% all'invenzione romanzesca: per saperlo è necessario partecipare alla presentazione.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium