/ Al direttore

24 Ore

Cerca nel web

Al direttore | 16 novembre 2019, 17:42

Forzano scrive al presidente di Tpl Linea: "A Savona possiamo "aspirare" ad un servizio con bouble-deckers completamente elettrici?"

"Quando vado a Londra li preferisco alla 'tube'. Sono più comodi e anche più silenziosi. Inoltre offrono una visione della città molto più interessante"

Forzano scrive al presidente di Tpl Linea: "A Savona possiamo "aspirare" ad un servizio con bouble-deckers completamente elettrici?"

Presidente TPL - Savona, scrivo per porre alla sua attenzione una "mia passione": gli autobus a due piani londinesi.

Quando vado a Londra li preferisco alla "tube" perché molto più comodi e perché anche più silenziosi, ed inoltre offrono una visione della città molto più interessante. 

Poiché in TPL state pensando a nuovi acquisti, suggerirei di considerare attentamente questi autobus 100% elettrici come una eccellente possibilità.

Le allego alcune sintetiche informazioni.

I classici autobus londinesi double-decker sono un “must” non solo londinese, indubbiamente, tra tutti i bus a due piani del mondo, i più famosi ed "iconici" sono i "double-decker" rossi londinesi. 

Ma bus a due piani sono utilizzati in buona parte del mondo:

In Europa 

Regno Unito, Isola di Man, Irlanda, Austria, Danimarca, France, Germania, Liechtenstein, Olanda, Macedonia, Norvegia, Portogallo, Russia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia

In Africa

Egitto, Sud Africa, Kenia

In Asia

Bangladesh, Cina, Hong Kong, India, Indonesia, Iraq, Israele, Giappone, Macau, Malesia, Singapore, Corea del Sud, Sri Lanka, Filippine, Taiwan, Tailandia, Vietnam

Ma anche in AmericaCanada, Messico, Panama, USA, Australia, New Zealand,

Argentina, Bolivia, Brasile, Ecuador, Cile, Peru.

Parlando di quelli londinesi, hanno subito molte evoluzioni, al fine di avere un parco veicoli moderno ed efficiente e rispettoso dell'ambiente. Le caratteristiche "storiche" parlano di 11 metri di lunghezza, 4,38 metri di altezza, 2,9 metri di larghezza. 

Ingresso anteriore, l'autista controlla la vidimazione facilmente. Uscita centrale, usata in ingresso da persone in carrozzina o da persone con bimbi su passeggino. L'ingresso è facilitato da sospensioni che si abbassano ad ogni fermata, e per l'accesso centrale alle carrozzine c'è una pedana mobile.

Le dimensioni compatte in lunghezza permettono una agilità sorprendente sconosciuta ai bus più lunghi o snodati. Inoltre sono più sicuri verso biciclette e moto perché "scodano" di meno.

Chi li costruisce? AEC, ADE, Ashock, Leyland, BCI, BMMO, Bristol, Beulas, Bombardier, Bustech, Daimler, Dennis, MAN, MCW, Marcopolo, Neoplan, New Routemaster, Rahayu, Scania, Setra, Stallion, Taco, Van Hool, VDL, Volvo, Yutong, ed altri! Non c'è che la scelta!

Comodità. Il piano di sopra ha soli posti a sedere, il piano inferiore 50% posti a sedere, posti centrali comodi per carrozzine, un po' di posti in piedi. Ma la maggioranza sta seduta. In mezz'ora di viaggio la differenza si sente!

Nel 2007 sono entrati in servizio a Londra "hybrid-powered double-decker" sulla linea 141. Nel 2008 altri "hybrid double-deckers" di tre costruttori diversi sono entrati in servizio. Un nuovo "Routemaster" è stato sviluppato ed è entrato in servizio il 20 Febbraio 2012. 

Nell'ottobre 2015 si sono aggiunti 5 "all-electric double-decker buses" costruiti dalla cinese BYD: 67 posti a sedere, 12 telecamere interne di controllo, autista protetto in cabina plexiglas.

A Savona possiamo "aspirare" ad un servizio con bouble-deckers belli, comodi, sicuri, silenziosi, completamente elettrici? Tutti seduti, o quasi...

Paolo Forzano 

Lettera firmata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium