/ Politica

Politica | 16 novembre 2019, 09:13

Approvato lo schema di accordo tra regioni Liguria, Toscana e Lazio e Fiab per la progettazione e la realizzazione della "Ciclovia turistica tirrenica"

Un percorso ciclabile che partendo dal confine di Stato a Ventimiglia e percorrendo la costa ligure e toscana arriverà fino a Roma

Approvato lo schema di accordo tra regioni Liguria, Toscana e Lazio e Fiab per la progettazione e la realizzazione della "Ciclovia turistica tirrenica"

È stato approvato dalla Giunta regionale ligure lo schema di Accordo, predisposto da Regione Toscana e da sottoscriversi tra le Regioni Liguria, Toscana e Fiab Onlus, volto a definire le specifiche modalità operative e attuative per addivenire alla progettazione sia di fattibilità tecnica ed economica, sia ai successivi livelli di progettazione definita ed esecutiva nonché alla realizzazione del primo lotto funzionale della Ciclovia Turistica Tirrenica, il percorso ciclabile che partendo dal confine di Stato a Ventimiglia e percorrendo la costa ligure e toscana arriverà fino a Roma.

L’Accordo, in particolare, prevede la costituzione di un “Gruppo tecnico”, composto da due rappresentanti di ciascuna di queste tre Regioni e da un rappresentante di Fiab Onlus avente il ruolo di supporto tecnico allo sviluppo del progetto di fattibilità tecnica ed economica, in modo da pervenire a una progettazione concertata, con specificazione dei compiti di tale Gruppo.

L’Accordo stabilisce inoltre le modalità di ripartizione delle risorse stanziate dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, pari a 1.250.000 euro per la progettazione di fattibilità tecnica ed economica e di quelle per le fasi successive di progettazione e realizzazione del primo lotto funzionale degli interventi pari a 15.372.512,42 euro (dei quali 6.000.000 spettanti alla Regione Liguria).

La mobilità ciclistica è una modalità di spostamento ecosostenibile, che aiuta a raggiungere una maggiore qualità ambientale, riducendo i consumi energetici, le emissioni inquinanti e il rumore derivanti dalle attività di trasporto sul territorio, tutelando la salute dei cittadini e migliorando la sicurezza della circolazione.

Il sistema delle ciclovie turistiche è concepito come una rete che consente di percorrere il paesaggio italiano a bassa velocità portando importanti ricadute economiche per le aree attraversate, soprattutto per quanto riguarda lo sviluppo delle attività legate al turismo ecosostenibile e la crescita dell’imprenditoria commerciale connessa alla bicicletta.

Inoltre, puntando sulla valorizzazione delle eccellenze che caratterizzano il tessuto dei differenti territori, esso incrementa anche il sistema economico legato alla valorizzazione del patrimonio storico, artistico, naturalistico enogastronomico ed agricolo.

Infine, il sistema consente anche la messa a punto di nuove strategie di crescita sostenibile che sono in grado di innescare processi di miglioramento economico, generando opportunità di crescita diffusa e durevole nel tempo, in armonia con il paesaggio e l’ambiente.

L’Accordo per la progettazione e la realizzazione della Ciclovia Tirrenica risponde precisamente a tutte queste finalità ed è pertanto assolutamente necessario avviare e completare tale progetto nel più breve tempo possibile, al fine di contribuire al rilancio economico della nostra Regione e dell’intero Paese.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium