/ Politica

Politica | 16 novembre 2019, 11:36

Incontro Arcelor Mittal- sindacati, l'assessore Benveduti: "Governo in balia del nulla. Soluzioni e non 'belinate'"

"Prioritaria resta la difesa del lavoro in tutti i siti dell’ex Ilva e ferma resta la necessità di politiche industriali a medio-lungo termine" aggiunge l'assessore regionale

Incontro Arcelor Mittal- sindacati, l'assessore Benveduti: "Governo in balia del nulla. Soluzioni e non 'belinate'"

“Come prevedibile, l’incontro sindacati-Mittal non ha portato positive novità, anzi.  L’azienda pare abbia ribadito la volontà di disimpegno da tutte le strutture italiane.  Appare quindi ancor più evidente l’irresponsabilità e incapacità di un governo in totale balia delle pericolose fantasie dei personaggi di turno, avvinghiato alle poltrone. Ne abbiamo viste molte di queste fantasie, magari poi frettolosamente ritirate o modificate, ma l’eliminazione dello scudo penale per Mittal credo sia la “belinata” in assoluto più grande, nella forma e soprattutto nella sostanza”. Commenta così l’assessore regionale allo Sviluppo economico Andrea Benveduti l’esito dell’incontro al Ministero dello Sviluppo economico tra Arcelor Mittal e sindacati.

“Così grande - aggiunge Benveduti - da far addirittura pensare ai soliti malpensanti che sia stata perfino in qualche modo “offerta” come way-out da una situazione che poteva diventare ingestibile, tra crisi dell’acciaio e crisi ambientale locale. In ogni caso, è stata messa in pericolo la struttura stessa dell’industria nazionale, senza nemmeno aver prima elaborato un piano di mitigazione e gestione degli effetti, sia per quanto riguarda Taranto, che per quanto concerne l’impatto su tutta la filiera metalmeccanica”.

“Temiamo ora che le confuse soluzioni balbettate dal governo non solo non risolvano nulla, ma possano perfino complicare e aggravare lo scenario. Una nazionalizzazione in mano a questi signori farebbe accapponare la pelle. Prioritaria resta la difesa del lavoro in tutti i siti dell’ex Ilva e ferma resta la necessità di politiche industriali a medio-lungo termine, nell’interesse della nostra Nazione. Basta dilettanti allo sbaraglio!” conclude l’assessore.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium