/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 19 novembre 2019, 12:30

Piaggio Aerospace e Piaggio Aviation: incontro con il senatore Ripamonti e l'assessore regionale Benveduti

La Fiom-Cgil: "Appuntamento utile al fine di fare il punto della situazione subito dopo l’approvazione del Piano di risanamento del Commissario Straordinario da parte del Ministero dello Sviluppo Economico"

Piaggio Aerospace e Piaggio Aviation: incontro con il senatore Ripamonti e l'assessore regionale Benveduti

Le segreterie Cgil e Fiom-Cgil della provincia di Savona e i rappresentanti sindacali di queste sigle in Piaggio Aerospace e Piaggio Aviation rendono noto quanto segue: "Lunedì 18 novembre, nel primo pomeriggio, si è tenuto un Incontro tra i delegati sindacali RSU, le segreterie provinciali, l’Assessore allo Sviluppo Economico Regione Liguria dott Benveduti ed il Senatore Paolo Ripamonti.

Appuntamento utile al fine di fare il punto della situazione subito dopo l’approvazione del Piano di risanamento del Commissario Straordinario da parte del Ministero dello Sviluppo Economico poiché ora inizia una fase di attività molto importante tra lavoratori e istituzioni locali per partecipare a costruire una nuova “vita” per questa azienda. Innanzitutto si attende di ricevere il testo del piano industriale e di potersi confrontare su questo in sede di Ministero dello Sviluppo Economico perché sia chiaro il punto di vista dei lavoratori.

Si parte dai punti di forza che sono le competenze professionali dei lavoratori tutti, degli investimenti sul territorio dati dal nuovo stabilimento sull’Aeroporto di Villanova, dai progetti e prodotti, dalle commesse di lavoro che il Governo Italiano ha affidato a Piaggio perché siano il volano per l’impegno di un nuovo imprenditore che abbia un progetto industriale convincente. L’azienda (Piaggio Aero e Aviation) e tutti i suoi lavoratori, compresa la Laerh che è una parte essenziale come definito in sede ministeriale nel 2014, deve trovare collocazione nelle Politiche Industriali di questo paese, con chiarezza, garantendo così che gli investimenti effettuati sul territorio ligure (con grande impegno da parte delle amministrazioni comunali di Finale Ligure e Villanova d’Albenga) fruttino quanto atteso.

Il ruolo dei lavoratori deve essere centrale in questa fase perché sono loro che da anni portano avanti le tecnologie ed i programmi nonostante tutti quei ”manager” che hanno sprecato tempo ed opportunità e li hanno portati sul baratro di questo nuovo fallimento. Nei prossimi incontri sarà importante definire i tempi di ripresa delle attività con la riduzione delle ore di cassa integrazione per far trovare al nuovo imprenditore un’azienda che ritorna a respirare in tutte le sue aree di lavoro. Su questo il Ministero deve dare un grande aiuto poiché le aziende ferme perdono ogni giorno spazio e credibilità sul mercato.

L’incontro è stato utile per sviscerare tutti questi temi, a partire dalle condizioni di difficoltà dei lavoratori in cassa integrazione alle prese con reddito ridotto e pagamenti dell’indennità di cassa integrazione che subiscono sempre forti ritardi, ribadire che se ci sono gli investimenti bisogna rimettere in funzione l’azienda e mantenere la stessa unica perché le sinergie esistenti all’interno delle varie aree sono una grande ricchezza. Per affrontare il futuro serve una visione industriale che sappia superare la situazione di emergenza attuale. I lavoratori sono pronti a fare la loro parte con professionalità e serietà".

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium