/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 20 novembre 2019, 10:16

Piano sociale e nuova Carta dei servizi: il Distretto sociosanitario Finalese presenta una ricerca socio-ambientale

L'appuntamento è fissato per il 5 dicembre alle ore 12 presso la Sala consiliare del Comune di Finale Ligure

Piano sociale e nuova Carta dei servizi: il Distretto sociosanitario Finalese presenta una ricerca socio-ambientale

Il Distretto sociosanitario n.5 Finalese ha indetto una conferenza stampa finalizzata alla presentazione dell'avvio di una ricerca socioambientale sul territorio del Distretto sociale Finalese finalizzata alla stesura di un Piano sociale di Distretto ed all'elaborazione di una nuova Carta dei servizi.  Il Distretto sociosanitario n.5 Finalese è costituito da 16 comuni con caratteristiche tra loro disomogenee: in particolare i Comuni medio-piccoli dell'entroterra presentano realtà sociali, ambientali ed economiche ben differenti rispetto a quelli della fascia costiera.

A fronte di tale diversità  è emersa, da parte dei tecnici e della parte politica, la consapevolezza dell'utilità di “rileggere” il patrimonio informativo attraverso l'analisi  del contesto socio-ambientale per riuscire ad ottenere una lettura obiettiva ed aggiornata sui dati provenienti dal territorio.

Tutto ciò allo scopo di fare emergere i fattori di rischio e fragilità, ma anche i punti di forza e le potenzialità al fine di basare le future decisioni e la programmazioni politica e tecnica su dati attendibili che aiutino a leggere con occhi nuovi i bisogni emergenti e rilevanti.

A seguito della manifestazione di interesse deliberata dal Distretto sociosanitario n. 5 “Finalese” per la stesura di una ricerca socio-ambientale nei Comuni di appartenenza, si attesta che il Consorzio sociale Il Sestante e il dott. Stefano Padovano, in qualità di ricercatore e direttore scientifico della ricerca, sono incaricati a svolgere le attività di indagine finalizzate all'elaborazione di un Piano sociale distrettuale ed alla stesura della nuova Carta dei Servizi. 

In considerazione delle già consolidate prassi operative espresse dai Comuni che compongono il distretto, l’apporto scientifico che andrà ad aggiungersi con la realizzazione della ricerca sarà d’aiuto per aggiornare i punti di saldatura tra la domanda dei cittadini e le risposte delle amministrazioni. Ingresso libero.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium