/ Attualità

Attualità | 21 novembre 2019, 09:21

Ad Alassio si celebra la ricorrenza della Virgo Fidelis, la santa patrona dell'Arma dei carabinieri

La cerimonia solenne si terrà oggi, giovedì 21 novembre, alle ore 18.30 nella chiesa di Sant'Ambrogio

Ad Alassio si celebra la ricorrenza della Virgo Fidelis, la santa patrona dell'Arma dei carabinieri

Oggi, giovedì 21 novembre, alle ore 18.30 nella chiesa di Sant'Ambrogio di Alassio, si terrà una solenne cerimonia religiosa per commemorare la Virgo Fidelis, patrona dell'Arma dei carabinieri. 

La data d’inizio del culto mariano da parte dei carabinieri è l’8 dicembre 1949, quando Pio XII, accogliendo l'istanza di S.E. Mons. Carlo Alberto di Cavallerleone, proclamava ufficialmente Maria "Virgo Fidelis Patrona dei carabinieri. La celebrazione fu fissata il 21 novembre, in ricorrenza della battaglia di Culqualber, combattuta dai carabinieri contro preponderanti forze britanniche nel 1941, in quella che era una colonia italiana in Africa Orientale.

La battaglia divenne, al termine del conflitto, una vera e propria epopea dei Carabinieri in tempo di guerra, come militari combattenti. In quel giorno, nel lontano 1941, il 1º Gruppo Mobilitato dei carabinieri, articolato su due compagnie nazionali (200 uomini italiani) e una di zaptiè (160 uomini indigeni), al comando del Colonnello Augusto Ugolini e del Maggiore Alfredo Serranti, si immolò a difesa dell’avamposto di Culqualber per puro senso di dovere patrio, ben sapendo che ormai ogni speranza di vittoria era venuta meno.

Pochi furono i superstiti che si arresero, non solo perché sprovvisti di armi e munizioni, ma anche di risorse fisiche per resistere ancora. Gli inglesi, impressionati da tanto valore, concessero ai superstiti l’onore delle armi. Inoltre, per questo episodio, alla bandiera dell’Arma è stata concessa la medaglia d’oro al valor militare.

La commemorazione è organizzata dalla compagnia carabinieri di Alassio e dai reparti dipendenti. Saranno presenti tutte le autorità locali, le associazioni combattentistiche/d'Arma e quelle di volontariato. Tutta la comunità alassina è invitata.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium