/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 22 novembre 2019, 12:36

Lavori sulla superstrada Savona-Vado: il direttivo di "Noi per Savona" scrive al presidente della provincia

Martedì 26 novembre si terrà in Provincia la Conferenza dei servizi per il potenziamento della strada di scorrimento

Lavori sulla superstrada Savona-Vado: il direttivo di "Noi per Savona" scrive al presidente della provincia

Il direttivo di "Noi per Savona" scrive al presidente della provincia di Savona Pierangelo Olivieri in merito ai lavori sulla super strada Savona-Vado che saranno argomento della Conferenza dei Servizi di martedì prossimo:

"Martedì 26 novembre si terrà in Provincia la Conferenza dei servizi per il potenziamento della strada di scorrimento tra Vado Ligure Quiliano e Savona. Ci permettiamo di farle pervenire le seguenti osservazioni che il Gruppo Noi per Savona sostiene da anni e di cui lei è a conoscenza. Le chiediamo di volerle sottoporre all'attenzione della Conferenza dei Servizi.

Premesso che 

nel Progetto della piattaforma Maersk è prescritto che il 40% delle merci in arrivo  sia inoltrato su ferro

stante la situazione attuale di mancanza di collegamento ferroviario sulla piattaforma, il 100% dei container sarà movimentato solo su gomma

anche se si volesse utilizzare la linea ferroviaria, sarebbe necessario traslare i container mediante mezzi semoventi su gomma per un tratto di circa un chilometro, con rilevanti conseguenze sui tempi e sui costi

preso atto che 

l'unico progetto infrastrutturale per facilitare il flusso delle merci è attualmente il potenziamento in oggetto

lo stanziamento previsto di 11,2 milioni di Euro è mirato all'allargamento di una strada già a 4 corsie con effetti non risolutivi sul miglioramento del traffico pesante

considerato che 

l'obiettivo del 40% del trasporto delle merci su ferro sarebbe ottimale

la realizzazione del "progetto di manutenzione straordinaria" in esame presso la Conferenza dei Servizi non sarà risolutivo delle gravi criticità evidenziate

si propone 

che, in sostituzione parziale del progetto di manutenzione, venga realizzato immediatamente un collegamento ferroviario che raggiunga direttamente la piattaforma (attraverso un sovrapasso agibile per i mezzi ferroviari, dal costo più contenuto rispetto allo stanziamento per la strada).

Si ritiene che solo con  questa opera si potrà conseguire l'obiettivo del 40% e dell'efficientamento di tutta la movimentazione della piattaforma.

Ricordiamo che resta comunque non risolto il problema del collegamento tra Vado Ligure e l'entroterra piemontese e lombardo, per il quale abbiamo già proposto da lungo tempo possibilità di intervento sostenute dai Consigli regionali di Piemonte e Liguria".

 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium