/ Al direttore

24 Ore

Cerca nel web

Al direttore | 27 novembre 2019, 14:20

SP49 Sassello-Urbe: nuove problematiche alla viabilità

Due frane isolano la frazione sassellese di Palo

SP49 Sassello-Urbe: nuove problematiche alla viabilità

Da un cittadino di Palo, frazione di Sassello, riceviamo e pubblichiamo:

"La situazione da Palo verso Sassello, in entrambi i sensi, è stata resa impossibile da due frane lungo la SP49: la strada è crollata e l’acqua sta lavorando ancora sotto il manto stradale. I residenti di Palo e dei paesi sovrastanti sono praticamente isolati: sorgono in tal senso molti problemi legati anche a beni di prima necessità, i bambini non riescono ad andare a scuola, i servizi hanno subito un annullamento o quantomeno una drastica riduzione, le corriere e soprattutto le ambulanze non riescono a passare e la situazione sembra in peggioramento, viste le previsioni avverse e la pioggia incessante.

Per far fronte all’emergenza è stato attivato un bypass temporaneo (strada del motocross) grazie all’intervento del Comune, che sta lavorando alacremente al ripristino nella maniera migliore possibile di tale tratta, e di volontari e imprese locali, che si sono adoperati per sistemare i punti più impervi; si tratta tuttavia di una strada sterrata in mezzo a un bosco e quindi di un piano provvisorio, incapace di far confluire tutto il traffico verso Sassello in entrambe le direzioni, non ipotizzabile come soluzione a lungo termine e di difficile percorrenza in caso di maltempo, soprattutto per chi deve percorrere ogni giorno questa tratta con vetture non adatte.

Sono arrivate voci riguardanti una possibile riapertura della Strada Provinciale in primavera, ma in questo modo ci sarebbe il problema della percorrenza del tratto sterrato sopra citato durante l’inverno con ghiaccio e neve e, anche a giudizio delle autorità comunali, ciò risulta totalmente impossibile e potrebbe portare addirittura alla chiusura anche di tale percorso sterrato.

I residenti della zona, che naturalmente devono recarsi ai posti di lavoro, e la popolazione tutta, composta per la maggioranza di persone anziane che necessitano di medicinali e cure, chiedono un intervento degli organi competenti e la considerazione di questa situazione estrema che sta paralizzando un’intera valle".

Lettera Firmata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium