/ Eventi

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 02 dicembre 2019, 20:35

Alla convention annuale di Confabitare gli Stati Generali del Centro Studi guidato dal presidente Roberto Giannecchini

Oltre 100 componenti del Centro Studi, presieduto dal leader di Confabitare Savona, si sono riuniti per rinnovare i tavoli tecnici e fare il punto sul lavoro da svolgere nei prossimi mesi

Alla convention annuale di Confabitare gli Stati Generali del Centro Studi guidato dal presidente Roberto Giannecchini

Venerdì 29 novembre si è svolta a Bologna la convention annuale di Confabitare, un'importante giornata di discussione e di riflessione sulle tematiche relative alla proprietà immobiliare che ha visto la partecipazione di esponenti del mondo politico, giuridico e accademico, nella quale si sono anche festeggiati i 10 anni dalla costituzione dell'associazione.

Nell'ambito dell'iniziativa si sono tenuti gli Stati Generali del Centro Studi di Confabitare, di cui è presidente nazionale il presidente di Confabitare Savona Roberto Giannecchini. Oltre 100 componenti del Centro Studi si sono riuniti per rinnovare i tavoli tecnici e fare il punto sul lavoro da svolgere nei prossimi mesi. Tra le questioni trattate, particolare evidenza è stata attribuita ai seuenti temi:

- La rivisitazione dei valori immobiliari a partire dai dati dell'Osservatorio Immobiliare Italiano, rinnovando tuttavia i criteri di valutazione.

- La revisione degli elenchi Cipe attraverso un riconoscimento che non tenga conto solo del numero di abitanti ma anche della criticità dei territori.

- La richiesta del riconoscimento della cedolare secca al 10% in tutti i Comuni italiani.

- I poteri di  ingerenza del Fisco e delle Amministrazioni locali sul Registro Anagrafe, del Condominio.

Proprio sul tema della cedolare secca, Confabitare è stata protagonista attraverso le sue iniziative nei confronti della presidenza del consiglio dei ministri per evitare l'aumento della cedolare secca dal 10% al 12,50% e non solo facendo rendere questo provedimento strutturale e non provvisorio, inoltre Confabitare Savona ha ottenuto recentemente un'importante vittoria, con il riconoscimento da parte dell'Agenzia delle Entrate della correttezza della propria interpretazione delle norme: hanno diritto alla riduzione della cedolare secca tutti i Comuni riconosciuti come colpiti da calamità naturali dai Commissari delegati per le emergenze.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium