/ Politica

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 03 dicembre 2019, 10:47

Albenga, Tomatis (Lega): "Il sindaco sempre più ostaggio della sua raffazzonata maggioranza e del 'compagno' Distilo"

"A pochi mesi dal suo insediamento, la maggioranza si sta ritrovando con alcuni consiglieri comunali che contestano alcune specifiche scelte della giunta"

Albenga, Tomatis (Lega): "Il sindaco sempre più ostaggio della sua raffazzonata maggioranza e del 'compagno' Distilo"

“Non sarà l’inizio della fine, ma certo quanto avvenuto nella convocazione del Consiglio comunale di venerdì scorso suona come un campanello d’allarme per una maggioranza raffazzonata, con un Presidente del Consiglio comunale, Diego Distilo, che per motivi ignoti (ma nemmeno tanto), al posto di essere un arbitro è diventato un membro effettivo della raffazzonata maggioranza" commenta in una nota Roberto Tomatis, consigliere comunale leghista.

"In pratica la maggioranza, a pochi mesi dal suo insediamento, si sta ritrovando con alcuni consiglieri comunali, mi risulta tre, ma potrebbero essere di più, che contestano alcune specifiche scelte della giunta, scelte fortemente volute dal sindaco. Ecco, i tre contestatori, non avendo ottenuto soddisfazione alle loro richieste, hanno minacciato di non presentarsi in Consiglio comunale, facendo così mancare il numero legale".

"Il Presidente del Consiglio comunale Distilo, piuttosto che far fare una figuraccia a questa maggioranza raffazzonata, ha scelto di utilizzare lo strumento della doppia convocazione del Consiglio comunale. Così, se in prima convocazione non si fosse raggiunta la maggioranza, con la seconda convocazione non sarebbe più servito il numero legale. Uno stratagemma, decisamente politico, per far ridurre i tre dissidenti a più miti consigli, e infatti non è stato necessaria la seconda convocazione".

"In questo modo il ‘compagno’ Distilo ha finalmente svelato il suo essere pienamente organico alla raffazzonata maggioranza di centrosinistra, dove però anche il Pd si vergogna, al punto di non essersi nemmeno presentato. A questo punto c’è un’altra osservazione da fare e riguarda il sindaco Riccardo Tomatis, sempre più ostaggio non solo della sua raffazzonata maggioranza, ma anche del ‘compagno’ Distilo e della sua corte dei miracoli. Lo scricchiolio, però, c’è e, ne sono sicuro, ne vedremo delle belle”: così Roberto Tomatis, consigliere comunale leghista.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium