/ Solidarietà

24 Ore

Cerca nel web

Solidarietà | 03 dicembre 2019, 14:09

Gli alunni delle scuole di Pietra e Borgio volontari per un giorno in favore della colletta alimentare

Raccolti nella mattinata dello scorso 29 novembre tanti beni di prima necessità. Il messaggio degli studenti: "Insieme, con un minimo sforzo, si può fare tanto"

Gli alunni delle scuole di Pietra e Borgio volontari per un giorno in favore della colletta alimentare

La Giornata nazionale della Colletta Alimentare è un appuntamento organizzato dalla Fondazione Banco Alimentare che si rinnova, da ventitré anni, ogni ultimo sabato di novembre.

Quest’anno, per la prima volta, l’Istituto comprensivo di Pietra Ligure ha promosso la Colletta nella Scuola Secondaria di 1° grado “Nicolò Martini” di Pietra Ligure e “Camillo Sbarbaro” di Borgio Verezzi.

I ragazzi raccontano così l’esperienza vissuta: “Il 29 novembre e la nostra scuola ha partecipato ad un'iniziativa benefica di vitale importanza: la Colletta Alimentare, che permette a tutti di donare cibo a chi non lo ha. L’abbiamo dovuta anticipare di un giorno perché il sabato la nostra scuola è chiusa.

Questa mattina tutti noi alunni, dei plessi “N. Martini” e “C. Sbarbaro”, abbiamo lasciato nel locale mensa riso, pasta, omogenizzati, biscotti e tanti altri alimenti a lunga conservazione. Nell’arco della mattinata alcune classi hanno poi lavorato a raggruppare, inscatolare, pesare e registrare quanto raccolto. 

Tutti i prodotti sono stati infine ritirati dai volontari del Banco Alimentare per farli pervenire alle Associazioni che li distribuiranno alle persone bisognose. Più di 400 kg di alimenti, questo è il grande risultato della nostra prima  raccolta  a scuola, ne siamo orgogliosi.

Ringraziamo genitori e familiari per averci dato gli alimenti da donare consentendoci di compiere un gesto di solidarietà. Per noi è stato molto importante partecipare a questa significativa e  utile iniziativa, perché grazie alla Colletta abbiamo riflettuto sull’importanza del dono, della condivisione e dell’offerta di  aiuto a chi vive un momento di difficoltà, consapevoli di essere molto fortunati perché a noi non è mai mancato nulla. 

Se pensiamo che abbiamo raggiunto il risultato di 409 kg, anche portando solo due alimenti a testa, possiamo garantire che insieme, con un minimo sforzo, si può fare tanto!”                                              

Gli alunni ringraziano quindi la Dirigente ed i professori per averli aiutati ad essere “Volontari per un giorno”. 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium