Politica - 06 dicembre 2019, 13:07

Resti della mareggiata sulle spiagge di Albenga. Botta e risposta tra il consigliere leghista Tomatis e l'assessore Vannucci

Attacco partito dalla minoranza: "Balneari considerati lavoratori di serie B". Pronta la risposta della giunta: "Ci adopereremo per capire le esigenze dei gestori degli stabilimenti"

Resti della mareggiata sulle spiagge di Albenga. Botta e risposta tra il consigliere leghista Tomatis e l'assessore Vannucci

Botta e risposta nella mattinata di oggi tra il consigliere leghista di minoranza Roberto Tomatis e l'assessore al Demanio ed al Commercio Mauro Vannucci. Oggetto della contesa lo smaltimento del materiale depositatosi sulle spiagge ingaune durante la mareggiata dello scorso 23 e 24 novembre.

A sferrare il primo colpo in mattinata è stato il consigliere dell'opposizione: “E’ una storia vecchia, ma con la ‘salita al potere’ di Mauro Vannucci, assessore al commercio e presidente della sezione ingauna della Lega Navale, i balneari pensavano di avere in maggioranza una persona che tenesse in considerazione i loro problemi più di quanto, davvero poco, avesse già fatto Giorgio Cangiano. Invece niente, ancora una volta chi vive di spiaggia e mare viene considerato un lavoratore di serie B".

"Lo dico perchè, ancora una volta, dopo la mareggiata che ha portato sull’arenile quintali di legna, plastica, ferraglia, i costi della pulizia e dello smaltimento dei detriti ricadrà sulle spalle dei titolari delle concessioni".

Prosegue Tomatis: "Secondo l’Ordinanza del sindaco Tomatis, infatti, i balneari hanno tempo sino al 10 dicembre per separare i rifiuti di legno dagli altri rifiuti. Il legno potrà essere preso da privati per bruciarlo in stufe e caminetti, mentre tutti i rifiuti restanti dovranno essere smaltiti dai concessionari. Eppure Riccardo Tomatis sa benissimo che i balneari pagano già la tassa rifiuti e i servizi della Sat e hanno diritto alla pulizia della spiaggia a carico del Comune, non si vede perchè non possa essere proprio la Sat a raccogliere e smaltire i rifiuti su ordine del Sindaco".

"Ecco, credo che l’assessore al commercio Vannucci, visto anche che i concessionari fanno parte dell’Ascom Confcommercio, avrebbe potuto intervenire, fare qualche cosa per aiutare chi lavora ed è considerato di seria B. Ma è pur comprensibile che per mantenere i già precari equilibri di questa maggioranza, i componenti tutti di giunta e consiglio preferiscono stare fermi piuttosto che difendere i diritti del mondo balneare”, ha poi concluso il consigliere leghista.

Non si è fatta però attendere la risposta dell'assessore Vannucci : “Il consigliere di minoranza Roberto Tomatis ha ragione quando afferma che si tratta di una storia vecchia, infatti problematiche di questo tipo purtroppo c’erano anche quando lui stesso era in maggioranza con Rosy Guarnieri sindaco. A quei tempi ricordo che in un’occasione era stato effettuato l’intervento da parte del Comune, ma ricordo anche che finì decisamente male e cioè con un debito fuori bilancio. Non capisco quindi perché oggi il consigliere Roberto Tomatis si agita tanto e voglia fare polemiche strumentali. Detto ciò, naturalmente la nostra Amministrazione si adopererà per capire le esigenze dei gestori delle spiagge cercando di andare incontro alle loro necessità". 

Ha poi aggiunto l'assessore: "Ricordiamo inoltre che sono attive le procedure per chiedere il risarcimento dei danni subiti (anche dai gestori degli stabilimenti balneari) attraverso la compilazione dei moduli che si possono trovare sul sito del Comune di Albenga e sul sito della Regione Liguria, direttamente dal link https://www.regione.liguria.it/homepage/protezione-civile-ambiente/protezione-civile/post-emergenza-segnalazione-danni.html”.

Conclude l’Assessore Vannucci: “Abbiamo una grande attenzione nei confronti della categoria dei balneari e la nostra Amministrazione ha obiettivi ambiziosi sulle spiagge e sulla zona mare, tra questi vorrei ricordare in particolare il progetto sui moli che, una volta realizzato, andrà a proteggere le nostre spiagge con conseguente beneficio anche per i gestori degli stabilimenti privati”.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

SU