/ Cronaca

Cronaca | 07 dicembre 2019, 19:40

S'infortuna con un barattolo di vetro e perde l'uso della mano sinistra: ragazza di Alassio chiede maxi risarcimento a Ikea

L'episodio risale a settembre 2017, quando una scheggia del contenitore andato in frantumi si conficcò nell'avambraccio della giovane (allora 25enne)

S'infortuna con un barattolo di vetro e perde l'uso della mano sinistra: ragazza di Alassio chiede maxi risarcimento a Ikea

Una ragazza di Alassio contro Ikea: oggetto del contendere un risarcimento di oltre mezzo milione di euro che la donna ha richiesto alla multinazionale svedese. Il motivo? Un infortunio conseguenza della rottura di un barattolo di vetro (Forvar il nome specifico), il cui tappo sganciandosi ne aveva provocato la spaccatura in frantumi e scheggie: una di queste si era conficcata nell'avambraccio della giovane provocando lesioni tali che, nonostante i soccorsi prima al Santa Corona di Pietra Ligure e poi al San Paolo di Savona, hanno fatto perdere l'uso della mano sinistra alla ragazza (all'epoca dei fatti, settembre 2017, 25enne).

Da qui la richiesta dell'avvocato della donna alassina: una cifra leggermente superiore ai cinquecentonovemila euro di risarcimento. Immediata la risposta di Ikea che ha sottolineato come il contenitore Forvar, venduto in tutto il mondo, non abbia mai provocato tali conseguenze e che non esiste un nesso causale fra le lesioni alla ragazza e il fatto raccontato.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Leggi le notizie di Imperia e Golfo Dianese

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium