/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 12 dicembre 2019, 18:45

Cengio, abbassamento diga ex Acna: gli ex sindaci Bonino e Marenco replicano all'attuale primo cittadino Dotta

La proposta è quella del dragaggio a monte della chiusa col ripristino delle naturali dimensioni dell'alveo

Cengio, abbassamento diga ex Acna: gli ex sindaci Bonino e Marenco replicano all'attuale primo cittadino Dotta

Abbassamento della diga ex Acna. Prosegue lo scontro politico a Cengio. Nella giornata odierna infatti, gli ex sindaci Guido Bonino e Sergio Marenco hanno replicato all'attuale primo cittadino Francesco Dotta.

Realizzato negli anni 30 sulla Bormida di Millesimo, lo sbarramento, secondo la giunta Dotta, rappresenterebbe il maggiore responsabile delle parecchie esondazioni in località Isole: "È dall'inizio del mio mandato che stiamo trattando il problema della diga, con l'ex Syndial e la Regione - aveva spiegato in una nota nella giornata di ieri il sindaco Francesco Dotta - L'abbassamento della diga, di circa 1,5 metri, sarebbe sicuramente una soluzione ottimale, al fine di preservare la zona sportiva e commerciale di località Isole. Certo è necessario, prima di procedere alla parziale demolizione, verificare tutti i parametri necessari. Questo è ovvio e scontato. Nessuno vuole improvvisare nulla. Gli interventi prima di essere realizzati vanno valutati e ponderati. Ma poi vanno fatti (LEGGI ARTICOLO COMPLETO)".

Oggi è arrivata la replica di Bonino e Marenco: "Un'immediata soluzione si attua con il dragaggio a monte della chiusa e il ripristino delle naturali dimensioni dell'alveo, onde evitare nel breve periodo le inondazioni con i relativi danni agli impianti sportive e alle attività commerciali. Tutto questo in attesa di una più radicale definizione degli interventi strutturali. E' bastata una semplice obbiezione in attesa di una soluzione definitiva, per far scatenare una presa di posizione del sindaco contro chi si permette di esprimere dubbi sulla soluzione di un problema complesso. Riteniamo, però, che l'arroganza e la supponenza non bastano a portare a termine le debolezze di un territorio e quanto promesso in campagna elettorale". 

"Questo però ci stimola ulteriormente ad essere attenti su tutte le scelte che l’attuale amministrazione di Cengio riterrà di assumere, profondamente convinti che i problemi, a volte, è più facile siano risolti con l'apporto di chi nel tempo ne ha avuto consapevolezza - concludono gli ex sindaci Bonino e Marenco Siamo certi che il sindaco Dotta, dopo quasi 11 anni di permanenza nel Consiglio comunale, saprà risolvere tutti quei problemi che altri non sono stati in grado di portare a soluzione". 

Graziano De Valle

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium