/ Finalese

Finalese | 12 dicembre 2019, 11:18

"Razzismo e fascismo dentro e fuori dagli stadi": stasera a Finale l'incontro con Renzo Ulivieri

Evento a cura di Radio ANPI a partire dalle 18.45 in Sala Gallesio

"Razzismo e fascismo dentro e fuori dagli stadi": stasera a Finale l'incontro con Renzo Ulivieri

Nel tardo pomeriggio di oggi, giovedì 12 Dicembre, ospite d'eccezione ai microfoni di Radio Anpi a Finale Ligure. Dalle 18.45 in Sala Gallesio (Via Pertica 29, di fronte al comune) in un incontro aperto al pubblico Renzo Ulivieri parlerà di "razzismo e fascismo dentro e fuori dagli stadi".

Renzo Ulivieri già mister di Empoli, Fiorentina, Ternana, Vicenza, Perugia, Samp, Cagliari, Modena, Bologna, Napoli, Torino, Padova, Reggina ed ora Pontedera, nonchè presidente dell'Associazione Italiana Allenatori Calcio, è stato Vice Presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio ed è Direttore del Settore Tecnico a Coverciano.

Ulivieri ha dichiarato di non aver avuto problemi o subito discriminazioni per la sua posizione politica, anomala nel mondo del calcio, sostenendo di considerare un obbligo per ogni cittadino occuparsi e parlare di politica: "avere delle opinioni è necessario, è doveroso".

Antifascista convinto e testimone dell'eccidio del 22 luglio 1944 al Duomo di San Miniato, dove persero la vita cinquantacinque persone tra cui la nonna, ultimamente non ha mai rinunciato a dire la sua su un tema molto attuale: "Negli stadi riflesso di 'prima gli italiani'. Se chi parla davanti ai microfoni parla così, la gente gli va dietro".

Meno edulcorato invece Ulivieri quando ha puntualizzato la propria posizione sul 25 Aprile chiamando in causa Mattarella: "Vorrei che il presidente della Repubblica usasse "violenza non seria" nei confronti di ministri che hanno giurato sulla nostra Costituzione. Il 25 aprile li prendesse per un orecchio e li portasse a calci a fare il loro dovere. Dovremmo sollecitare questo, farci promotori, nell’idea fondamentale di essere dalla parte del giusto".

"Renzo Ulivieri personaggio a tutto tondo da non perdere appositamente per noi a Finale Ligure con cui discuteremo di quello che avviene dentro e fuori dagli stadi analizzando una serie di fatti di cronaca che non possono che preoccuparci. Episodi di razzismo e fascismo che nella dovrebbero avere a che fare con lo sport e la società civile" commentano dalla web radio della sezione Anpi di Finale Ligure.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium