/ Politica

Politica | 12 dicembre 2019, 16:25

Inaugurazione APM Terminal, il sindaco di Bergeggi Arboscello: "Noi e Vado mai così vicini come unità di intenti""

Il primo cittadino sottolinea l'importanza dell'opera a livello occupazionale e di sviluppo economico ma senza dimenticare quanto ancora da fare in tema di infrastrutture

Inaugurazione APM Terminal, il sindaco di Bergeggi Arboscello: "Noi e Vado mai così vicini come unità di intenti""

"L'inaugurazione del nuovo terminal rappresenta una grande opportunità per il nostro territorio che si sta traducendo e si tradurrà in sviluppo economico e occupazione, non solo per la provincia ma per tutta la regione".

Lo afferma il sindaco di Bergeggi, Roberto Arboscello, poche ore dopo il vernissage di questa mattina presso la piattaforma Maersk a Porto Vado: "L'auspicio è quello di esserci lasciati alle spalle quella fase di decrescita e desertificazione industriale dei nostri territori, con l'inizio di un nuovo percorso in grado di generare sviluppo per i nostri territori".

Aggiunge però un monito su quanto ancora resti da fare: "È inutile però nascondere una grande preoccupazione: i ritardi sul tema infrastrutturale sono gravi e rischiano di compromettere non solo l'operatività della piattaforma ma di tutto il sistema di viabilità, già compromesso dai recenti tragici fatti, interessando e danneggiando anche il sistema turismo, altrettanto importante per i nostri territori".

"L'attenzione del Governo su questo tema è altissima, sia con il Sottosegretario Margiotta presente oggi sia il Ministro De Micheli con cui sono e siamo costantemente in contatto, assicurando massimo sostegno e impegno per risolvere al più presto il problema dell'incompiuto" prosegue il primo cittadino.

Conclude poi il vicesegretario provinciale: "Oggi è anche una giornata importante per il territorio di Vado e Bergeggi, che come ha ricordato a più riprese il Sindaco e amica Monica Giuliano sono due comuni così distanti per tipo di economia e situazione sociale ma mai così vicini come unità di intenti: fare sinergia per sviluppare un territorio ben più ampio di quello dei propri confini, rispettando le peculiarità gli uni degli altri, si può. Basta volerlo".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium