/ Alassino

Alassino | 22 dicembre 2019, 13:04

Andora, una canoa al posto dell’albero di Natale nell'atrio della scuola porta un messaggio di tutela ambientale e di solidarietà umana

La piccola arca ha raccolto anche le riflessioni dei ragazzi sul senso del Natale e su cosa renda significativa l’esistenza in rapporto con gli altri

Andora, una canoa al posto dell’albero di Natale nell'atrio della scuola porta un messaggio di tutela ambientale e di solidarietà umana

Una canoa al posto dell’Albero da Natale nell’atrio della scuola, per portare un messaggio di tutela dell’ambiente e di solidarietà umana. Quest’anno i ragazzi della Scuola Secondaria di Primo Grado di Andora, Benedetto Croce, si sono scambiati fra di loro dei piccoli doni in pacchetti realizzati con materiali di riciclo come la carta di giornale. 

Stimolati dai docenti sul tema del recupero e del riutilizzo, ma anche su quello della solidarietà, gli studenti hanno portato a scuola  un dono: un oggetto scelto fra quelli posseduti, ma che potesse essere ancora utile, impacchettato e messo dentro una canoa che, nell’atrio della scuola, ha sostituito il classico albero di Natale. Per ogni regalo una frase d’auguri sul senso del Natale. 

La piccola arca della solidarietà, oggetto simbolico, decorato anche con brandelli di stoffa, ha raccolto anche le riflessioni dei ragazzi sul senso del Natale e  su cosa renda significativa l’esistenza in rapporto con gli altri. 

Dopo il tradizionale concerto di auguri della scuola che li ha visti interpretare alcuni classici natalizi e un pezzo decisamente rock,  al momento di congedarsi per le vacanze, i ragazzi hanno preso, a caso, un dono dalla canoa. I biglietti d’auguri allegati ai doni e piazzati dell’atrio, dimostrano che il tema è stato preso con estrema serietà. 

“Ragazzi splendidi – ha commentato la professoressa Amelia Malavetas, fra i docenti che hanno coinvolto gli studenti nel progetto – La canoa ha raccolto piccoli oggetti che proseguiranno il loro viaggio in altre vite ed è stata un’occasione per i ragazzi di riflettere su come mettere in pratica davvero il riciclo nella quotidianità e comprendere pienamente la parola solidarietà”.

Il biglietto d’auguri, votato dai ragazzi  come il migliore è stato scritto da Angelica Bormolini e recita così: “Il Natale è per sempre, non soltanto per un giorno: l’amore, il condividere, il dare non sono da mettere da parte come i buffi cappellini, le luci e i fili d’argento, in qualche scatolone sopra uno scaffale. Il bene che fai agli altri è il bene che fa a te stesso. Perciò ricorda: se non riesci a trovare il Natale nel tuo cuore, non potrai trovarlo sotto l’albero”.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Leggi le notizie di Imperia e Golfo Dianese

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium