/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 11 gennaio 2020, 07:30

Giovannacci, un caffè stellato

Successo per la torrefazione finalese alla prima data del 2020 di "Gusto Montagna", presso l'Hotel Ristorante MiraMonti Gourmet & SPA di Frabosa Soprana

Nella foto di apertura, da sx: Chef Matteo Baronetto, Francesco Giovannacci, Luca, il proprietario del Miramonti, Chef Davide Palluda e Lorenzo Giovannacci

Nella foto di apertura, da sx: Chef Matteo Baronetto, Francesco Giovannacci, Luca, il proprietario del Miramonti, Chef Davide Palluda e Lorenzo Giovannacci

C’è anche una parte importante di provincia di Savona in uno dei più prestigiosi eventi nel campo della ristorazione in programma in provincia di Cuneo.

Giovannacci Caffè, infatti, è stato tra i protagonisti, venerdì 10 gennaio, della prima cena dell’anno di “Gusto Montagna – L’eccellenza Gourmet in quota”. Il progetto realizzato da MiraMonti in partnership con Prato Nevoso e FrabosaSki vede, distribuiti nell’ambito di nove serate, 10 top chef 9 stelle Michelin ospiti dei ristoranti di Prato Nevoso e di Frabosa Soprana.

Ma torniamo all’appuntamento di ieri sera: presso l’Hotel Ristorante MiraMonti Gourmet & SPA hanno presentato le loro portate gli chef Davide Palluda, del Ristorante “All’Enoteca” di Canale (Cn), e Matteo Baronetto, chef del Ristorante “Del Cambio” di Torino in collaborazione con lo chef di casa Antonio Ietto. 

E naturalmente, per concludere una cena così particolare, era di rigore un caffè all’altezza. 

Ci raccontano Francesco e Lorenzo Giovannacci, che hanno partecipato alla serata da protagonisti: “Innanzitutto abbiamo puntato su un caffè estratto con un metodo alternativo all’espresso, un metodo a filtro, che ne esalta le note aromatiche fruttate e floreali, ma per chi lo desiderava era disponibile anche il classico espresso.

Non abbiamo posto attenzione soltanto alla preparazione, ma anche alla varietà: abbiamo infatti servito un caffè Ethiopia Sidamo, lavorato con il metodo lavato. Questo caffè cresce a duemila metri d’altezza sul livello del mare e ciò rallenta il processo di maturazione del chicco e gli consente quindi di maturare al meglio tutte le sue caratteristiche aromatiche. Un altro aspetto importante è legato al fatto che le piante nascono all’ombra dei banani e del tabacco, che conferiscono profumi fruttati e decisi piacevoli e inaspettati”.

Ci racconta ancora Francesco Giovannacci: “Questo evento di Frabosa per noi è stato estremamente importante per proseguire nel nostro progetto di presentare le migliori novità nel mondo del caffè abbinate con l’alta cucina”.

Chiediamo a Francesco Giovannacci come è nata la collaborazione con MiraMonti Gourmet & SPA: “Abbiamo stretto un ottimo dialogo con i proprietari Luca e Domenico, che per la loro attività puntano sulle eccellenze in ogni campo, dalla carta dei vini alla scelta degli champagne. Ci siamo proposti presentando loro una degustazione di caffè preparato a filtro. Al primo sorso hanno capito che la nostra Azienda non era ‘una delle tante’ che bussano ogni giorno alla loro porta. E così siamo diventati partner”.

Dal 1967 in provincia di Savona, Giovannacci Caffè è sinonimo di torrefazione di qualità. E pensare che tutto è cominciato con una piccola torrefazione nel centro di Finale Ligure e una tostatrice da soli 15 Kg. Negli anni 90 con l’ingresso in Azienda dei figli di Piero, Massimo e Gilberto, la Torrefazione ha conquistato notorietà a livello regionale. E oggi siamo già alla terza generazione di casa Giovannacci: Martina (laureata in filosofia), Lorenzo (laureato in economia e commercio) e Francesco (laureato in psicologia), figli di Massimo, stanno portando una ulteriore ventata di novità, facendo affermare l’azienda di famiglia a livello europeo selezionando nicchie di mercato di estrema qualità.

Oggi Giovannacci è un marchio di riferimento in numerose nazioni del Nord Europa, con l’obiettivo di continuare a perseguire, negli anni futuri, la ricerca della qualità assoluta del prodotto, puntando sulla scelta di metodologie sempre più particolari di coltivazione, lavorazione, preparazione. Un caffè, insomma, da servire nei luoghi d’eccellenza della ristorazione mondiale, per chi desidera il meglio senza compromessi.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium