/ Finalese

Finalese | 15 gennaio 2020, 19:40

Giorno della Memoria, anche il Centro Studi Costituzione e Democrazia di Finale Ligure contribuisce alla celebrazione

Diverse le iniziative in programma per il Centro guidato dal coordinatore Luigi Vassallo

Giorno della Memoria, anche il Centro Studi Costituzione e Democrazia di Finale Ligure contribuisce alla celebrazione

Il Centro Studi Costituzione e Democrazia di Finale Ligure contribuisce alla celebrazione del Giorno della Memoria con le seguenti iniziative:

- 22 gennaio, incontro con classe III Media di Finale.

- 23 gennaio, incontro con studenti Istituto Falcone di Loano.

- 27 gennaio, comunicazioni nell' auditorium Santa Caterina in Finalborgo.

- 29 e 30 gennaio, incontri con le classi V Primaria di Finale e Calice.

- Visite guidate alla lapide dei deportati Piaggio e alle pietre di inciampo a Finalmarina.

"Il Centro resta a disposizione di Scuole, Associazioni, Comuni per ulteriori interventi - spiega il coordinatore Luigi Vassallo - Con ovvi adeguamenti all'età dei destinatari, lo schema dei nostri interventi è il seguente:

- La banalità del male ossia la costruzione e realizzazione dellaa Shoah, dall'individuazione del nemico alle leggi che riducevano esseri umani a subumani, alla deportazione, alla registrazione dei deportati, allo sfruttamento dei deportati nel lavoro e negli esperimenti medici, alla distruzione della personalità dei deportati (numero al posto del nome, torture e tormenti), alle camere a gas, ai forni crematori.

- La questione della colpa: criminali programmatori ed esecutori, collaboratori consenzienti, collaboratori per paura, venditori e traditori di perseguitati, indifferenti che non operano il male ma non se ne curano.

- La banalità del bene: quelli che rischiando o perdendo la vita aiutarono i perseguitati".

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium