/ Attualità

Attualità | 20 gennaio 2020, 19:30

Filobus da Albisola a Vado/Quiliano, tempo fino a giugno per il comune di Savona per presentare il progetto

Illustrata la tematica in commissione consiliare, al centro anche i flussi del traffico: spazio ai radar o ai sensori, intanto è stato messo in campo uno strumento di simulazione

Filobus da Albisola a Vado/Quiliano, tempo fino a giugno per il comune di Savona per presentare il progetto

Non solo le polemiche politiche legate alla bozza del piano del traffico hanno tenuto banco nella commissione consiliare di questo pomeriggio in comune a Savona.

La presidente di Tpl Simona Sacone e il sindaco Ilaria Caprioglio hanno presentato tutte le novità inerenti alla partecipazione dell'amministrazione, con la collaborazione proprio dell'azienda di trasporto pubblico locale, l'Università di Genova e Autorità di Sistema Portuale, al progetto legato ai filobus elettrici. Il bando del Ministero delle infrastrutture, che finanzierebbe 3 miliardi e 700 milioni, in principio aveva come scadenza il 31 dicembre ma è stato prorogato al primo di giugno del 2020.

"Vogliamo andare a progettare una linea di sollievo per alcune criticità del territorio, collegando sommariamente Albisola Superiore (prospiciente alla stazione) con Vado e Bergeggi (zona portuale). Si tratterà di una percorrenza mista tra una linea elettrica e a batteria, con percorrenza su gomma (non su sede propria). Il bando riguarda il finanziamento al 100% non solo dell'acquisto dei mezzi ma anche della realizzazione di tutta l'infrastruttura" specifica Simona Sacone. Nel progetto sono inclusi quindi, oltre a Savona, anche i comuni di Albisola Superiore, Albissola Marina, Quiliano e Vado, con i quali sono stati organizzati incontri politici e tecnici.

Concentrazione alta anche sul piano urbano per la mobilità sostenibile (PUMS). "Si tratta di un piano di indicazione, di valutazione da parte degli enti istituzionali per andare incontro a una mobilità più sostenibile. Ci vorrà una progettazione di grande dettaglio, in tutte le parti tecniche, le fermate, le infrastrutture, gli elementi di ricarica" continua la prima cittadina, che ha specificato che ai comuni già coinvolti dal filobus, si aggiungeranno anche Varazze, Celle e Bergeggi (è previsto un incontro per la fine di gennaio).

Un altro punto all'ordine del giorno della commissione, ha posto l'attenzione sullo studio sui flussi del traffico dopo che nel 2019 era stato firmato un accordo quadro tra il comune, Tpl e l'Università di Genova, nel quale si dichiarava che sarebbe stata fatta un'analisi sul territorio savonese. L'Unione Industriali, a metà di maggio dello scorso anno, ha siglato accordo per dare il via ad un progetto di studio, non a 360° della mobilità, ma della situazione di analisi di congestione dell'asse savonese capendo il valore dell'impatto del traffico pesante.

"Il percorso metodologico è partito dall'analisi territoriale (viene delineato il territorio dal porto di Vado al casello di Albisola) e sono state analizzate tutte le fonti di informazioni possibili, è stato creato uno strumento di simulazione per conoscere la situazione della viabilità attuale che diventerà poi uno strumento di progettazione, valutando anche le variazioni. Nel frattempo è stato acquisito un software di tipo professionale" continua l'ingegner Sacone.

I dati inseriti sono quelli disponibili del piano del traffico del 2013 e alcune misurazioni sono state rese accessibili nell'estate 2018 dal comune di Albisola. Però al momento i flussi devono essere attualizzati: "Abbiamo bisogno di ottenere misurazioni fresche, siamo nella valutazione di cercare di capire se mettere in funzione questi radar o se invece conviene affittare sei sensori che si spostano nell'arco di due settimane. Nel momento in cui avremo un'analisi dei simulatori, con indicazioni dell'amministrazione, trovando una sintesi tecnica e politica, avremo un risultato" conclude la presidente di Tpl.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium