/ Cronaca

Cronaca | 22 gennaio 2020, 13:43

Savona, i poliziotti della Squadra Mobile sequestrano oltre 15 kg di droga: due arresti

Si tratta di due cittadini di nazionalità italiana di 45 e 30 anni. Sono finiti in manette per detenzione illecita di sostanze stupefacenti

Savona, i poliziotti della Squadra Mobile sequestrano oltre 15 kg di droga: due arresti

Ieri sera, a Savona, i poliziotti della Squadra Mobile, hanno arrestato due italiani di 45 e 30 anni, per detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

I due sono stati fermati nella flagranza della cessione di circa 3 kg di hashish e, nel corso degli accertamenti successivi, sono stati rinvenuti e sequestrati altri 12 kg circa di hashish, oltre a circa 50 grammi di cocaina, 1,2 kg di marijuana, 54 mila euro in contanti e altro materiale ora al vaglio degli investigatori.

Le manette sono scattate per G.P., classe 1974, operaio, residente a Savona, e per D.F., classe 1989, disoccupato, residente nella frazione albisolese di Ellera.

D. F. aveva già piccoli precedenti non importanti. Ultimamente era monitorato dalle forze dell’ordine, che non avevano potuto fare a meno di notare un via-vai costante da un monolocale ad Ellera poco lontano dalla sua abitazione. Il giovane lo frequentava spesso ma trattenendosi per pochissimo tempo e talvolta riceveva davanti a esso alcune persone con precedenti specifici per spaccio.

Quando la polizia ha colto sul fatto D.F. durante un appuntamento in centro a Ellera è stato facile “chiudere il cerchio”. Sul posto è arrivato G.P. su un furgoncino Fiorino e gli agenti hanno visto lo scambio di materiali a bordo. Intervenuta la Polizia, ed effettuata la perquisizione, si è scoperto che lo scambio consisteva in circa 6000 euro in vari tagli in cambio di 14 tavolette di hashish per 2,8 kg di peso.

Disposto l’arresto ed effettuate le perquisizioni, si è ritrovato parecchio materiale: sul furgone era presente l’hashish oggetto di scambio, piccole dosi di hashish sul cruscotto, due cellulari in costante attività tra chiamate e messaggi che si susseguivano “a raffica”, una agenda con pseudonimi e conteggi, un bilancino di precisione.

In casa di G.P. sono stati trovati altri 15 gr di hashish, tre bilancini di precisione e vario materiale per confezionamento.

Invece nel monolocale di D.F. risultavano ulteriori 11 pacchi di hashish da più di un kg ciascuno in un borsone sul pavimento. Altri due involucri con varie grammature di hashish, la cocaina e la marijuana suddivisa in tre sacchetti sottovuoto e in un secchio di plastica.

D.F. aveva anche circa 55mila euro in contatti suddivisi in vari sacchetti e contenitori sparsi per la casa. Aveva anche una miniserra in plastica e una lampada per la coltivazione indoor di marijuana.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium