/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 23 gennaio 2020, 10:50

Andora, accoltella il gemello dopo una lite in casa: arrestato dai carabinieri

L'episodio si è verificato ieri sera al termine dell'ennesima lite familiare. L'arma, un coltello da cucina, è stato rivenuto dai militari all'interno di un cassonetto

Andora, accoltella il gemello dopo una lite in casa: arrestato dai carabinieri

Le continue liti per futili motivi, che hanno da sempre contrapposto i due fratelli gemelli di 18 anni, rendendo conflittuale il loro rapporto, hanno rovinato la convivenza familiare. L'ennesima discussione con toni accesi e violenti, è avvenuta nella serata di ieri all'interno di un'abitazione di via Pertini ad Andora. 

Alcune parole infuocate hanno armato la mano di uno dei due fratelli. Offeso per l’insulto e la provocazione ricevuta. Alla presenza della mamma, ha preso un coltello da cucina e accecato dall'odio, ha sferrato tre fendenti nei confronti del gemello che non ha fatto in tempo a difendersi, cadendo a terra in una pozza di sangue.

Subito dopo, il responsabile si è dileguato per far perdere le proprie tracce, buttando il coltello in un bidone dell’immondizie che si trovava fuori dalla abitazione. La mamma, atterrita e scioccata per la tragica scena alla quale ha dovuto assistere, ha chiamato il 112, il cui operatore, oltre a mandare nell'immediatezza una pattuglia della radiomobile dei carabinieri di Alassio a cercare il fuggiasco, si è fatto spiegare sommariamente cosa fosse successo.

E’ stato l’operatore della centrale operativa, con il suo bagaglio di esperienza, a chiamare sul cellulare il gemello che scappava per nascondersi. Dopo un'estenuante telefonata, è riuscito ad indurlo alla ragione e a consegnarsi ai carabinieri della radiomobile. Il coltello ritrovato occultato in un bidone, è stato sequestrato successivamente. 

Il giovane è stato tratto in arresto per tentato omicidio ed associato in carcere a disposizione del magistrato. Sul posto, nell'immediatezza dei fatti, anche il Comandante della stazione dei carabinieri di Andora, luogotenente Giorgio Santopoli. Il personale del nucleo operativo della Compagnia di Alassio, coinvolto in tutte le fasi operative, ha proceduto ai rilievi di competenza riguardo il repertamento del sangue e dei vestiti.

Le indagini continuano, da parte del nucleo operativo e radiomobile, allo scopo di rilevare ed approfondire altri aspetti di rilievo di questa brutta storia familiare, che ha sfiorato la tragedia. Il gemello ferito, è stato trasportato dal 118 a Pietra Ligure. Secondo quanto riferito, non versa in pericolo di vita. 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium