/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 23 gennaio 2020, 08:50

Finale Ligure, topi d’appartamento bloccati in tempo dai carabinieri

Tentavano di entrare in abitazioni e forzare autovetture parcheggiate nelle vie

Finale Ligure, topi d’appartamento bloccati in tempo dai carabinieri

Su segnalazione di “persone sospette” pervenuta da alcuni cittadini di Finale Ligure residenti in via del Cigno, via del Sagittario e via Brunenghi, al numero d’emergenza “112”, i carabinieri della Stazione di Finale Ligure ed i colleghi della Radiomobile di Albenga, si sono precipitati in zona, perlustrando l’intero isolato.

La rapidità d’intervento ha consentito di individuare nella zona 3 giovani algerini, di età compresa tra i 16 ed i 24 anni, in stato di ubriachezza che sono stati bloccati e accompagnati in caserma.

E quindi iniziata da parte dei carabinieri finalesi  la ricostruzione di cosa avessero effettivamente combinato i fermati. Dopo vari sopralluoghi ed ispezioni effettuate durante la notte stessa, i militari hanno scoperto che tre avevano tentato di rubare su una autovettura e provato ad entrare in una abitazione. I 3 giovani ladri, dovranno rispondere delle accuse di tentato furto aggravato in concorso.

Nella stessa zona, un quarto connazionale di 22 anni, è stato subito bloccato da un'altra pattuglia di carabinieri di Finale Ligure, intervenuta in via del Cigno, dopo che era stato segnalato al 112 un “probabile furto in atto”, presso un’abitazione.

L’algerino era stato effettivamente sorpreso da una residente mentre tentava di forzare una finestra della propria abitazione. Immediatamente datosi alla fuga, il ladro è stato fermato dai carabinieri, che lo stavano ricercando, mentre cercava di nascondersi. Il soggetto dovrà rispondere di tentato furto in abitazione.

Si legge da una nota del Comando dell’Arma di Albenga: “Ancora una volta, come sabato scorso ad Albenga, la collaborazione dei cittadini e la rapidità dell’intervento dei Carabinieri sono stati fattori determinanti per la cattura dei ladri. Si raccomanda sempre di chiamare tempestivamente il 112 in caso di necessità o anche per segnalare situazioni 'sospette'”.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium