/ Cronaca

Cronaca | 24 gennaio 2020, 11:56

Ceriale, setacciata nuovamente dai carabinieri l’area T1. Quattro persone identificate e denunciate

Fondamentale per la riuscita dell'intervento il supporto delle unità cinofile. Gli stranieri avviati alle procedure di espulsione

Ceriale, setacciata nuovamente dai carabinieri l’area T1. Quattro persone identificate e denunciate

All’alba di stamani i carabinieri di Ceriale, supportati dalla sezione Radiomobile di Albenga, nell’ambito dei sistematici servizi di controllo delle aree degradate e abbandonate, spesso rifugio di sbandati e spacciatori, hanno nuovamente ispezionato l’intero plesso noto come “Area T1”.

A fianco a loro le unità cinofile dei Carabinieri con il cane antidroga, il cane per la ricerca di armi, e quello addestrato all’inseguimento ed alla cattura dei malviventi. La squadra di cinofili, capaci di lavorare insieme tra loro ed in sinergia con gli altri reparti dell’Arma, hanno passato al setaccio l’intero complesso garantendo la necessaria cornice di sicurezza per tutti gli operatori. L’immenso stabile abbandonato è stato pertanto ricontrollato palmo a palmo.

A conclusione della bonifica, sono stati identificati 4 cittadini marocchini irregolari sul territorio nazionale, tutti noti alle Forze dell’Ordine per la commissione di vari reati che bivaccavano su giacigli di fortuna ed in mezzo alla sporcizia.

Uno di questi ha anche provato a fuggire, non considerando che l’intervento di “Rex”, il cane addestrato agli inseguimenti, avrebbe reso vano ogni tentativo: infatti dopo solo 10 metri l’uomo è stato bloccato e non ha opposto nessuna ulteriore resistenza.

I soggetti sono stati tutti accompagnati in caserma per le attività di fotosegnalamento e successivamente portati in Questura per l’avvio dei procedimenti di espulsione. Al termine degli accertamenti, sono stati denunciati tutti per occupazione e invasione di terreni ed edifici e per danneggiamento.

I controlli delle aree abbandonate e degli stabili in disuso continuano ad essere costantemente monitorati dai Carabinieri della Compagnia di Albenga.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium