/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 29 gennaio 2020, 19:07

Nuovo centro culturale islamico a Loano? La Lega chiede garanzie: "Rispetto delle normative e integrazione. Sarà nostro compito vigilare"

I rappresentanti della sezione hanno già preso contatto e incontrato i residenti delle Olivette che stanno lavorando alla creazione di un comitato di quartiere

Nuovo centro culturale islamico a Loano? La Lega chiede garanzie: "Rispetto delle normative e integrazione. Sarà nostro compito vigilare"

La sezione della Lega Loano ha appreso, da diverse settimane, che nella zona delle Olivette si prospetta l'apertura di un centro culturale islamico. La questione agita non poco la cittadinanza e in particolare i residenti della zona.

"Non possiamo che sollevare alcuni timori circa gli assembramenti di persone che si potrebbero creare in occasione degli incontri del centro, che, nelle intenzioni dei promotori, dovrebbe diventare un punto di riferimento per i residenti islamici di tutto il comprensorio. Si potrebbero prospettare, pertanto, seri problemi di disturbo della quiete pubblica, alla viabilità di quella zona, caratterizzata dalla scarsezza di parcheggi e da vie strette e a senso unico. Non ultimo il rischio che il luogo possa agevolare l’apertura di attività produttive slegate dal quel contesto, come kebab e quant’altro" dichiarano i rappresentanti della sezione Lega di Loano.

“Tra l’altro sappiamo che è intenzione del centro culturale islamico di creare all’interno dei locali una netta separazione tra donne e uomini nei momenti di preghiera tenuti dal loro imam. Una soluzione che non si concilia con la destinazione urbanistica del luogo e con l’attività dell’associazione stessa. Insomma, non è possibile installare una vera e propria moschea" prosegue la nota.

"Chiediamo alle autorità preposte che il centro rispetti le normative vigenti. Ci auguriamo che i soci si integrino con i residenti della zona e della comunità in generale; sarà nostro compito vigilare e ottenere le rassicurazioni del caso, non solo dai frequentatori del locale, ma anche dalle autorità competenti, ossia Comune e forze dell’ordine”.

La sezione della Lega di Loano ha già preso contatto e incontrato i residenti delle Olivette che stanno lavorando alla creazione di un comitato di quartiere, non per erigere barricate, ma per essere certi che il bene primario dell’ordine e della sicurezza pubblica sia garantito, in una comunità, quella loanese, saldamente legata alle proprie tradizioni e alla propria identità culturale.  

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium