/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 11 febbraio 2020, 17:30

Compie tre rapine a Varazze, Cogoleto e Savona: fa scena muta davanti al Gip e rimane in carcere

Il 56enne era stato arrestato dai carabinieri sabato, a tradirlo le sue scarpe. L'uomo venerdì scorso aveva rapinato la Cassa di Risparmio di Savona, quale che ora prima aveva colpito a Cogoleto e a dicembre a Varazze

Compie tre rapine a Varazze, Cogoleto e Savona: fa scena muta davanti al Gip e rimane in carcere

Si è avvalso della facoltà di non rispondere davanti al Giudice per le Indagini preliminari Francesco Meloni in Tribunale a Savona, che ha deciso di confermargli il carcere a Imperia.

Santo Pinelli, 56 anni, pregiudicato e senza fissa dimora aveva effettuato tre rapine in tre istituti di credito, una il 30 dicembre a Varazze e le altre due nel primo pomeriggio di venerdì scorso prima a Cogoleto e poi a Savona alla Cassa di Risparmio di via Gramsci, ma il dettaglio delle scarpe, dopo aver visionato le immagini di videosorveglianza dei tre "colpi", hanno insospettito i carabinieri del nucleo radiomobile di Savona che nella giornata di sabato lo hanno arrestato.

Un'imponente attività di indagine coordinata dal Tenente Matteo Ettore Grasso ha consentito di capire con sicurezza l'autore della rapina avvenuta all'istituto di credito savonese, dove armato di coltello era entrato con il volto travisato da un cappello tipo baseball ed un piano di occhiali scuri, ed era riuscito ad impossessarsi di 1000 euro per poi far perdere le proprie tracce.

L'uomo, come ricostruito, si faceva accompagnare all'esterno della banca da uno dei dipendenti, uscito dalla filiale lo liberava e fuggiva.

Le forze dell'ordine sono riuscite a scoprirlo, dopo aver visionato le telecamere di videosorveglianza, effettuando riscontri con la rapina di Cogoleto e controllando le strutture ricettive del savonese. Sono stati allertati proprio da un albergo di Savona della presenza di un ospite che aveva pernottato senza presentare i documenti.

Insospettiti da quest'aspetto hanno fermato l'uomo ed effettuato le perquisizioni della camera, di un'abitazione di Albisola Superiore e rintracciato un motociclo e un'auto dove sono stati ritrovati il coltello (all'interno dello scooter), il giubbotto, il cappello e le scarpe.

21mila euro il bottino totale delle tre rapine: più di 19mila da quella effettuata alla Banca Popolare di Sondrio di Varazze, un centinaio di euro alla Banca di Credito Cooperativo di Cherasco a Cogoleto e 1000 euro a Savona alla Carige.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium