/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 16 febbraio 2020, 17:50

Celle, dopo le dimissioni di Piombo, Sebberu nuovo assessore. Sindaco Mordeglia: "Andiamo avanti, se qualcuno ha cambiato idea non so cosa fare"

In consiglio entra l'avvocato Gabriele Tassone. La prima cittadina risponde anche alle critiche della minoranza: "Non vogliamo tagliare nulla"

Celle, dopo le dimissioni di Piombo, Sebberu nuovo assessore. Sindaco Mordeglia: "Andiamo avanti, se qualcuno ha cambiato idea non so cosa fare"

Verrà nominato la prossima settimana dal sindaco di Celle Caterina Mordeglia il nuovo assessore dopo le dimissioni di Roberto Piombo. L'ex assessore al commercio, turismo e sport dopo aver fatto protocollare le dimissioni, esce quindi di scena dalla maggioranza, lasciando spazio all'attuale consigliere con deleghe a pubbliche relazioni e comunicazione Stefania Sebberu.

Un "caos" interno alla Giunta cellese che si è venuto a creare dopo una riunione che si è svolta tra il Consorzio Promotur e l'ex assessore. Il taglio del finanziamento all'ente, 8mila euro, non è piaciuto al presidente Franco Abate che aveva deciso di tirarsi indietro, da lì la decisione di Piombo di presentare le dimissioni, dopo mesi di tentativi di mediazione dell'assessore uscente tra il Promotur stesso e la prima cittadina.

"Andiamo avanti tranquillamente sul nostro programma, se qualcuno ha cambiato idea non so cosa fare. Ha fatto tutto da solo e poi ha voluto tirarsi fuori, non so che cosa sia successo. Non ho preso nessuna posizione diversa, abbiamo sempre condiviso insieme con la giunta il calendario delle iniziative" spiegato la prima cittadina cellese.

"Gli 8000 euro ce li mettevamo, volevamo solo sapere come li usavano - continua Mordeglia - lo street food e gli altri eventi abbiamo sempre dichiarato che erano iniziative che se le volevano portare avanti, e se il commercio era d'accordo, le avremo sostenute. Sono interessata al bene dei cittadini, alle incapacità di altri, di un mancato dialogo non ci sto. Basta anche con le polemiche elettorali. Noi siamo al supporto del commercio".

Il gruppo di minoranza consiliare "Uniti per Celle" aveva attaccato l'amministrazione, oltre che per l'operato e una scarsa presenza in giunta e in consiglio comunale di alcuni assessori e consiglieri, per il taglio sulla cultura e il turismo.

"Non ci sono state entrate nel 2019 tra tasse e multe, in questo caso si fa un bilancio tecnico che ti consente di arrivare al primo gennaio e appena entrano i soldi li mettiamo, le iniziative ad esempio le abbiamo coperte. Non abbiamo aumentato le tasse e i servizi sono stati confermati. Non vogliamo tagliare nulla" conclude il sindaco.

Intanto in consiglio comunale nella maggioranza è pronto ad entrare l'avvocato 35enne di Andora Gabriele Tassone, l'unico di "Aria Nuova" ad essere rimasto fuori dal parlamentino cellese dopo le elezioni di maggio.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium