/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 18 febbraio 2020, 14:40

Autostrade, la proposta di Muzio (Fi): "Ridurre pedaggi su A12, A7 e A10. Ed esenzione in casi di grave disagio"

Il capogruppo di Forza Italia in Regione: “Non possono essere gli utenti a pagare per i disservizi di tanti anni. Bene le aperture dell’ad Tomasi”

Autostrade, la proposta di Muzio (Fi): "Ridurre pedaggi su A12, A7 e A10. Ed esenzione in casi di grave disagio"

Ben venga l’esenzione dal pagamento del pedaggio autostradale nel tratto Lavagna-Rapallo, ma i forti disagi per gli utenti sono diffusi lungo gran parte del territorio regionale, sulla stessa A12 così come sulla A7 e sulla A10: di fronte ad un servizio di questo tipo mi pare oggettivamente ingiusto pretendere che il pedaggio debba essere corrisposto al 100%.

I lavori vanno fatti senza se e senza ma, e ringrazio chi si è attivato, la Procura in primis, perché questi interventi avessero inizio, però il gestore non può pensare di far pagare agli utenti le conseguenze dei disservizi di tanti anni: deve assumersi la propria responsabilità e deve, per quanto possibile, intervenire per risarcire in misura adeguata chi utilizza l’autostrada. Questo mi pare il minimo sindacale”. E’ quanto ha dichiarato il consigliere regionale Claudio Muzio, capogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale, al termine della discussione in aula della sua Interrogazione relativa ai disagi e ai disservizi sulla rete autostradale ligure.

Le aperture fatte dall’amministratore delegato di Autostrade per l’Italia, Roberto Tomasi – ha proseguito Muzio - sono un elemento positivo ed indicano che ci troviamo in un momento particolare, nel quale la voce della Regione può essere ancor più ascoltata. E’ uno scenario nel quale ci dobbiamo insinuare con determinazione, mettendo a frutto quanto finora fatto su questo fronte dal presidente Giovanni Toti”, ha concluso il capogruppo di Forza Italia.



Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium