/ Solidarietà

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Solidarietà | 19 febbraio 2020, 16:24

Il Circolo Italia-Cuba di Ceriale aiuta il reparto di gastroenterologia dell'ospedale di Bayamo

Il Circolo cerialese "Cienfuegos": "I medici laureati alla Escuela Cubana di Medicina sono oggi operativi in 80 nazioni del mondo, anche in Cina per debellare il coronavirus"

Il Circolo Italia-Cuba di Ceriale aiuta il reparto di gastroenterologia dell'ospedale di Bayamo

Il Circolo “Camilo Cienfuegos” di Ceriale dell’Associazione di Amicizia Italia-Cuba annuncia di avere contribuito al programma di riqualificazione del servizio di gastroenterologia dell’ospedale “Carlos Manuel de Céspedes”, nella città cubana di Bayamo.

Lunedì sera, nel corso della riunione del circolo cerialese, si è svolta su Whatsapp una telefonata in diretta con Marcelino Guerra Rosabal (rappresentante dell’ICAP, Istituto Cubano di Amicizia fra i Popoli), che ha espresso parole di gratitudine per il lavoro svolto. Ricordiamo che Rosabal si era recentemente recato in visita proprio in provincia di Savona (leggi servizio QUI). Inoltre il portavoce cubano ha sottolineato che grazie all’impegno offerto dal Circolo di Ceriale sarà aumentato il servizio di gastroenterologia ospedaliera di diverse ore settimanali.

Il direttivo del Circolo Cienfuegos vuole esprimere il proprio ringraziamento per la collaborazione avuta dal Comune e dalla Pro Loco Arnasco nell’organizzazione della Festa Cubana, che è servita alla raccolta di fondi; ricordiamo che Arnasco è gemellato con la municipalità di Rio Cauto, nella provincia di Granma (la stessa dove si trova Bayamo, che ospita l’ospedale Carlos Manuel de Céspedes).

Un sentito ringraziamento dai soci cerialesi anche a Idalmis Laurens, segretaria del Circolo Italia-Cuba di Imperia, che ha seguito materialmente l’operazione recandosi sul posto e seguendo i lavori.

Italia-Cuba ricorda: “Nonostante l’embargo ulteriormente inasprito da Trump, Cuba continua a laureare migliaia di medici presso la ELAM (Escuela Latino-Americana Medicina), giovani da tutto il mondo che non hanno mezzi per studiare e che qui trovano accoglienza e formazione. Oggi oltre 80 nazioni del mondo ospitano medici laureati a Cuba e in questo momento due equipe mediche cubane sono operative in Cina per contrastare il Coronavirus”.

Conclude il circolo cerialese: “Continueremo a collaborare con Cuba, per sostenere tutti gli sforzi che loro fanno per il bene degli altri.

In 25 anni di collaborazione abbiamo finanziato numerosi progetti, soprattutto nella provincia di Granma”.

Parole di gratitudine, da parte del personale ospedaliero cubano, hanno avuto forte eco mediatica anche tra i mezzi di informazione locali. Ecco il messaggio di ringraziamento: "Entrega de donativo al servicio de Gastroenterología del Hospital Carlos Manuel de Céspedes de Bayamo #Granma, por el circulo Camilo Cienfuegos de la provincia de Savona en Italia, perteneciente a la AAIC, bello gesto en el día del amor y la amistad. #60anosICAP".


Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium