/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 22 febbraio 2020, 12:50

Scontro Toti/De Micheli sulle infrastrutture: "Snobba i più importanti progetti del Ponente Ligure"

Il governatore ligure attacca il ministro delle infrastrutture e dei trasporti ieri in visita nel savonese: "Non solo non si è confrontata neppure un minuto con le istituzioni locali, ma è andata con l'auto blu a fare propaganda politica"

Scontro Toti/De Micheli sulle infrastrutture: "Snobba i più importanti progetti del Ponente Ligure"

"L’arroganza del Pd e l’ignoranza dei suoi dirigenti politici è senza limiti". Così Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria, con un post su Facebook indirizzato al Partito Democratico e al Ministro Paola De Micheli ieri in visita nel savonese.

"Ieri - ha proseguito Toti - il Ministro De Micheli, a Savona, non solo non ha proferito parola sul disastro autostrade, sulla costruzione della Gronda, sulle opere necessarie al Ponente, sulle centinaia di milioni di danni del maltempo nella nostra regione. Non solo non si è confrontata neppure un minuto con le istituzioni locali, ma è andata con l'auto blu a fare propaganda politica. Soprattutto ha dimostrato di non sapere di cosa stesse parlando: sui danni del maltempo esistono già un’ordinanza di Protezione Civile e un Commissario. Basta un Decreto, una banale firma, che poteva mettere ormai mesi fa, per dare i soldi necessari al ripristino delle Funivie. Ora conciona di commissari: non con i sindaci, la Provincia o la Regione ma nelle sezioni di partito, promettendo la nomina di funzionari (di partito?)".

"Caro Ministro, sù sveglia! Non servono poltrone ma una firma del Governo. E rassegnati, se i cittadini non votano più il tuo partito, non salverete le vostre poltrone con qualche inutile nomina romana. Anzi, a questo punto viene da pensare che la Liguria starebbe meglio con una poltrona in meno... la tua" ha infine concluso il governatore ligure.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium