/ Savona

Savona | 25 febbraio 2020, 18:00

Incontro sulle infrastrutture in Provincia, via ad una cabina di regia allargata con Savona, Quiliano e Bergeggi (VIDEO)

Condivisi dalla Provincia e dal sindaco Giuliano gli obiettivi raggiunti negli incontri a Roma e a Vado. Sindaco Isetta: "Si ritiene che sia strategico Quiliano in questo sistema?"

Incontro sulle infrastrutture in Provincia, via ad una cabina di regia allargata con Savona, Quiliano e Bergeggi (VIDEO)

Una cabina di regia che vede coinvolti tutti gli enti interessati dagli interventi sulle infrastrutture savonesi

Questa mattina a Palazzo Nervi si è svolto l'incontro tanto atteso dopo le polemiche delle scorse settimana tra la Provincia, il comune di Vado e i sindaci di Savona, Quiliano e Bergeggi e i sindacati (al tavolo hanno preso parte anche i sindaci di Cairo e Albenga Paolo Lambertini e Riccardo Tomatis).

 Sono stati condivisi dal presidente Pierangelo Olivieri e dal sindaco vadese Monica Giuliano gli obiettivi raggiunti (dal potenziamento ferroviario alla sistemazione della strada di scorrimento) negli incontri al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti dello scorso 28 gennaio a Roma e del tavolo del 14 febbraio a Vado.

"E' necessario lavorare su due binari paralleli: il primo è quello dell'accordo di programma sulla piattaforma e in questi mesi ho chiesto l'inserimento del Mit perchè avevo necessità di accelerare i percorsi del casello di Bossarino e l'accordo ferroviario. Adesso che il Mit è intervenuto e ormai abbiamo un quadro chiaro è necessario allargare la dimensione con il comune di Quiliano ma anche con Savona perchè è necessario che tutto il raccordo autostradale possa essere interessato da investimenti importanti che ad oggi non ci sono, con il Ministero che decide dove mettere le risorse. E' venuto il momento di ripartire con un tavolo allargato" specifica il sindaco Monica Giuliano.

"Oggi è stato evidenziato che da questo accordo di programma è presente una situazione di grande difficoltà sul tema delle infrastrutture ed è emerso quelle che sono le azioni che sono state intraprese per sopperire su questo tema. Il comune di Quiliano dal giugno scorso ha deciso di svolgere un'azione attiva sul tema della portualità e del comprensorio ponendo una domanda: 'Si ritiene che sia strategico Quiliano in questo sistema?' Se la domanda è sì, ci deve essere una risposta coerente in termine di impegni dell'amministrazione quilianese e capire quali sono i nostri benefici. Se non è così è evidente che ci devono far capire, sui problemi che ci sono, come intendono portarli avanti e gestirli. Il comune di Quiliano ha posto una domanda alla quale non è stata data ancora una risposta" ha spiegato il primo cittadino di Quiliano Nicola Isetta.

"Ho accennato al mio disagio nel momento in cui si parla del Parco Doria ma poi ho accennato che la partita sulla piattaforma Maersk è importante, però dobbiamo anche pensare che innestata questa, c'è l'enorme criticità dovuta alle infrastrutture che abbiamo, alla mancanza del raddoppio ferroviario, al tema dell'Aurelia Bis attualmente bloccata, al tema delle Funivie, alla strada di scorrimento veloce e al problema dell'autoparco insufficiente al casello di Legino" ha concluso il sindaco di Savona Ilaria Caprioglio.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium