/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 26 febbraio 2020, 09:03

Sardegna Nord Orientale Low Cost: come viaggiare, come alloggiare e dove

Anche se di certo tale destinazione è scelta anche da chi ha il portafogli gonfio e una possibilità d’acquisto elevata, c’è da dire che se ci si organizza e si sa dove andare la Sardegna è anche una destinazione low cost

Sardegna Nord Orientale Low Cost: come viaggiare, come alloggiare e dove

L’immagine che molti hanno della Sardegna è quella di una località vip, fatta di yot, milionari con drink in mano, belle donne e caos. In realtà però non è affatto così. Anche se di certo tale destinazione è scelta anche da chi ha il portafogli gonfio e una possibilità d’acquisto elevata, c’è da dire che se ci si organizza e si sa dove andare la Sardegna è anche una destinazione low cost per le vacanze. Questo non vuol dire accontentarsi, si badi bene, ma solamente giocare d’astuzia e non abboccare alle proposte confezionate appositamente “per turisti”.

La prima cosa da fare per organizzare una vacanza in Sardegna senza spendere inutilmente è quella di chiudere i rapporti con le agenzie viaggi: perché chi vuole risparmiare non può pagare anche queste. Ecco quindi che stabilito il periodo disponibile, magari con un po’ di elasticità per poter risparmiare ancora di più, è bene prendere un bel caffè e aprire internet per organizzarsi le ferie.

Vacanze in Sardegna: al risparmio, ma senza scendere a (troppi) compromessi

La Sardegna è tutta bella, ma se è la prima volta che andate, forse è meglio optare per una zona ben servita con tutti i comfort, quindi in Nord. Il Sud è splendido anche, ma molto più selvaggio e quindi adatto a chi è un po’ più pratico dell’isola o è ben attrezzato con un camper o una roulotte. Scegliamo quindi il Nord, precisamente la zona Nord Orientale, che è ricca di spiagge da favola e dove quindi ci si muove solo per qualche decina di chilometri e non oltre (anche la benzina ha un costo dopotutto).

L’area intorno a Olbia è ben servita da numerosi traghetti low cost per la Sardegna delle migliori compagnie. Queste propongono prezzi variabili in base al periodo in cui si viaggia (alta stagione – bassa stagione), al giorno, all’orario e a seconda del tipo di alloggio che si sceglie. Ecco che quindi già andare in Sardegna è tutto sommato economico e viaggiando con questo tipo di mezzo si può portare con sé l’automobile, cosicché poi sull’isola ci si muove autonomamente. Il viaggio è lungo, è vero, ma i traghetti moderni sono in fondo come delle navi da crociera dove il tempo passa che non ci si accorge nemmeno.

Alloggiare nel Nord Est della Sardegna, spendendo poco

Quando si è in vacanza in Sardegna è un peccato restare fermi nello stesso posto perché ci sono tante spiagge favolose da vedere. Ecco che quindi quando si sceglie l’alloggio è più importante trovare un posto strategico più che uno con una bella spiaggia. Luoghi come Budoni (fuori San Teodoro), Cannigione o paesini nell’entroterra a pochi chilometri dal mare offrono alloggi economici e sono equamente distanti dai posti più belli da visitare.

In alcuni casi questi paesini hanno una vita serale tutto sommato allegra per cui anche la sera non è necessario muoversi, in alternativa si tratta di prendere l’auto per percorrere davvero 5 minuti di strada. Per chi tuttavia non intende muoversi tutti, tutti i giorni e quindi ha bisogno di una spiaggia bella anche lì dove prende l’alloggio si può optare per San Teodoro, Palau o Golfo Aranci: i prezzi però sono un po’ più alti.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium