/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 25 marzo 2020, 14:32

A Spotorno il Coronavirus affrontato con trasparenza e vicinanza: attivo il servizio "ComuniChiamo"

Il sindaco Fiorini, dopo il successo dei resoconti serali quotidiani su Facebook lancia la nuova idea: "Intrapresa la strada della trasparenza. Così saremo più vicini a tutta la cittadinanza"

A Spotorno il Coronavirus affrontato con trasparenza e vicinanza: attivo il servizio "ComuniChiamo"

E' stato uno dei primi sindaci a tenere informata la cittadinanza quotidianamente tramite il proprio profilo Facebook da quando è scoppiata nella nostra Regione l'emergenza Coronavirus.

Col tempo l'emergenza è diventata pandemia e Mattia Fiorini, primo cittadino di Spotorno, coadiuvato dalla sua maggioranza e dal personale comunale, ha deciso di potenziare ulteriormente la comunicazione ed il rapporto diretto tra amministrazione e privati cittadini attivando il servizio “ComuniChiamo”.

Si tratta di un servizio attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 usufruibile chiamando il numero 335.7512231. Dall'altro capo del telefono risponderà il personale dell'area Servizi alla Persona del Comune che risponderà alle domande in merito alla situazione attuale, alle iniziative che amministrazione e associazioni hanno attivato o anche solo scambiare alcune parole.

Dopo il successo del servizio di informazione serale - spiega Fiorini - ci siamo chiesti come poter ampliare la platea dei cittadini informati ed allora abbiamo cominciato a potenziare il sito internet, per chi non utilizza i social, ed infine di arrivare anche a chi non è pratico del mondo della rete e rimaneva tagliato fuori da tutto, come gli anziani”.

Un servizio ancora in fase embrionale ma che sta avendo i primi riscontri: “Ad ora non arrivano molte telefonate perchè la pubblicità è stata portata avanti sulla rete. Prossimamente stamperemo dei volantini da affiggere con le opportune precauzioni ai portoni, ai bidoni dell'immondizia ed in tutti quei luoghi dove in genere una persona si può recare anche in questo momento”.

Le iniziative dell'amministrazione spotornese però non si fermano qui, con il chiaro intento di raggiungere quelle fasce di popolazione considerate più fragili: “Stiamo chiedendo all'associazione 'Il Melograno' ed al centro sociale ricreativo del Parco Monticello di segnalarci le persone anziane e coloro che hanno diverse necessità per farci vivi. Anche solo per avere un contatto umano, scambiare qualche parola, sentirsi meno soli e più tranquillizzati, o pure ci fossero necessità particolari. Presentando anche il servizio gratuito di spesa e farmacia a domicilio”.

Nel frattempo il sindaco Fiorini proseguirà col servizio sulla propria pagina Facebook: “E' una sorta di terzo lavoro ma che faccio molto volentieri, vista la strada della trasparenza che abbiamo intrapreso in questa emergenza. Certo è che si tratta di una situazione nuova per tutti noi amministratori, non c'è un comportamento giusto o sbagliato da intraprendere. Noi per far stare tranquilla la gente raccontiamo tutto ciò che sappiamo: questo aiuta anche ad evitare le 'fake news', con persone stufe di sentirsi raccontare tutto ed il contrario di tutto, come accade sui social”.

 

Mattia Pastorino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium