/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | mercoledì 17 maggio 2017, 21:29

Violenta aggressione a Laigueglia: poteva sfociare in tragedia

Un piede pestato, ma invece delle scuse l'aggressione. Sui fatti sta indagando la Polizia di Stato. Gli aggressori pare siano già stati identificati

Violenta aggressione a Laigueglia: poteva sfociare in tragedia

Poteva essere una tragedia quanto avvenuto a Laigueglia, la notte tra sabato e domenica quando, al termine della Festa della Birra, Andrea Tonietta, macellaio della cittadina e la moglie Isabel hanno subito una vera e propria aggressione.

I coniugi si trovavano all’interno di un bar. Qui sono entrati due ragazzi che, probabilmente senza volerlo, hanno pestato il piede alla donna che ha lamentato il dolore.

A quel punto, invece che chiedere scusa, i responsabili hanno iniziato ad alzare la voce e rivolgersi in maniera violenta alla donna.

È stato in quel momento che il marito ha reagito cercando di allontanare gli aggressori e ricevendo, in tutta risposta, alcuni spintoni.

Intervenuti altri avventori del locale per sedare l’animata discussione tutto pareva essersi concluso, ma i coniugi hanno subito una seconda e più violenta aggressione dopo essere stati raggiunti dove avevano lasciato lo scooter.

L’aggressione si è rivelata violenta e la vittima è stata proprio Andrea, colpito con il suo stesso casco dopo che gli era stato strappato dalle mani.

L’uomo che ha perso i sensi è stato trasportato al Pronto Soccorso dove gli hanno dato una prognosi di 10 giorni, ma le conseguenze avrebbero potuto essere ben peggiori.

Sul fatto sta indagando la Polizia di Stato, che pare aver già identificato i due aggressori.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore