/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | venerdì 20 aprile 2018, 12:27

Pullman a fuoco in autostrada: stanno bene i 48 ragazzi soccorsi

Attualmente si trovano nella palestra della scuola di Spotorno in attesa di un altro pullman che consenta loro di proseguire il viaggio culturale.

Pullman a fuoco in autostrada: stanno bene i 48 ragazzi soccorsi

Stanno bene i 48 ragazzi e i 5 accompagnatori della scuola Bettino Padovano di Senigallia che questa mattina erano a bordo del pullman che ha preso fuoco nella galleria prima del casello di Spotorno.

I giovani dopo aver trascorso alcuni giorni in Liguria ed aver visitato tra le altre cose anche la struttura del Gaslini di Genova, stavano proseguendo verso la Provenza quando il fumo e le fiamme hanno iniziato ad intaccare il mezzo.

Gli studenti sono stati fatti immediatamente scendere e sono stati fatti allontanare mentre sul posto sono sopraggiunti i vigili del fuoco (in particolare le squadre di Savona, Finale ed Albenga), i militi della pubblica assistenza e gli agenti della polizia stradale.

Secondo una prima ipotesi le fiamme potrebbero aver avuto origine da un guasto meccanico, ma tutti gli opportuni rilievi verranno effettuati dagli inquirenti.

Attualmente l’autostrada è stata riaperta in direzione Genova, mentre sono ancora in atto le operazioni di bonifica e rimozione del pullman che è andato completamente distrutto nel rogo.

I ragazzi si trovano attualmente nella palestra delle scuole medie di Spotorno messe a disposizione dal sindaco, dove è stato fornito loro il pranzo in attesa che un altro pullman li raggiunga per proseguire la gita scolastica.

Il comune di Spotorno ringrazia la macchina dei soccorsi (polizia stradale, polizia locale, vigili del fuoco) per il tempestivo intervento.

Attualmente il traffico è in tilt sia sull’autostrada che sulla via Aurelia.

Si stanno registrando code di oltre 10 km tra Feglino e Savona mentre l’autostrada è ancora chiusa verso Ventimiglia.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore