/ Sanità

Spazio Annunci della tua città

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

Per il comune di Pietra Ligure (SV) . Ottima zona per presenza Ospedale Santa Corona e turismo, bassi costi di...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Sanità | venerdì 25 maggio 2018, 12:48

Sanità: ad Albenga un nuovo dibattito sul tema delle privatizzazioni

L'incontro vedrà la presenza di Milena Speranza, segretario per le province di Imperia e Savona del sindacato UIL-FPL

Prosegue il “braccio di ferro” tra la Regione Liguria e le varie associazioni presenti sul territorio e contrarie alla privatizzazione degli ospedali di Albenga, Cairo Montenotte e Bordighera. Mentre i gruppi Cittadini Stanchi, Gruppo Antipolitico Savonese e In Aiuto degli Invisibili attendono un incontro con il presidente della Regione Giovanni Toti e la vicepresidente (e assessore alla Sanità) Sonia Viale, il dibattito si sposta dal piano politico a quello sindacale.

Infatti, al grido di “La salute non si vende e non si svende”, ormai slogan di questa battaglia, si terrà nella serata del 31 maggio alle 21 un dibattito dal titolo “No alla privatizzazione” che vedrà ospite Milena Speranza, segretario per le province di Imperia e Savona della UIL-FPL.

L’appuntamento è al Julius Café di viale Pontelungo, ormai diventato un vero e proprio “Quartier generale” per le riunioni dei Cittadini Stanchi. Ricordano gli organizzatori: “La nostra non è una battaglia partitica o di schieramento, ma è esclusivamente rivolta al bene dei cittadini e del comparto sanitario. Quindi invitiamo a partecipare tutti gli esponenti delle forze politiche a livello provinciale e regionale che abbiano piacere di presentare le loro posizioni”.

Abbiamo contattato Milena Speranza (UIL-FPL) per domandarle un’anticipazione sulla sua partecipazione al dibattito: “Siamo stati invitati dal gruppo dei Cittadini Stanchi e riteniamo importante ascoltare la voce della gente sul tema della privatizzazione degli ospedali e, più in generale, della sanità ligure. Noi ci siamo sempre occupati del settore dei dipendenti della sanità, ed abbiamo avuto sempre a cuore questo tema: i servizi devono funzionare, tanto per chi ci lavora quanto per chi ne usufruisce. Per quanto riguarda il bando regionale, stiamo trattando con la Regione Liguria per un tavolo affinché vengano tutelati i diritti dei lavoratori delle strutture sanitarie di Albenga, Cairo Montenotte e Bordighera”.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore