/ Al direttore

Spazio Annunci della tua città

Vendo divano in pelle 3 posti, marca Divani&Divani, colore verde acquamarina chiaro. Ottime condizioni, no macchie,...

part-time pomeridiano disponibile ponti primaverili e stagione estiva 2018 pescheria friggitoria in Celle Ligure...

Per il comune di Pietra Ligure (SV) . Ottima zona per presenza Ospedale Santa Corona e turismo, bassi costi di...

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Al direttore | sabato 05 maggio 2018, 13:00

Danilo Bruno dei Verdi: "Perché Matteo Salvini non è venuto a Savona?"

Lettera al direttore del portavoce dei Verdi savonesi.

Lettera al direttore del portavoce dei Verdi savonesi, Danilo Bruno:

Qualche giorno fa il segretario della Lega ed aspirante Presidente del Consiglio, Matteo Salvini, è stato a Genova  a visitare Euroflora. Lo abbiamo aspettato pure a Savona per chiedergli alcune cose, ma visto che non è venuto proviamo a scrivere:

a) in primo luogo vorremmo sapere quando finirà questo rimpasto di Giunta annunciato e mai effettuato? Quando il parlamentare Ripamonti lascerà Palazzo Civico? Il suo assessorato verrà coperto oppure visto che nulla parrebbe essere stato realizzato sotto il profilo della sicurezza civica, della legalità e soprattutto della sicurezza sul lavoro l'incarico potrebbe essere ripartito fra altri assessori ed assessore?

b) In secondo luogo avrebbe potuto fare un giro per la città, così forse sarebbe stata pulita e i cassonetti sistemati dignitosamente e non traboccanti di spazzatura mai ritirata (quotidiani di oggi dove si notano pure le ormai consuete minacce dell'assessore Santi). Indi avrebbe potuto visitare ATA per capire perché ai lavoratori e alle lavoratrici siano solo promesse lacrime, sangue e contratti di solidarietà mentre mai a memoria di forza politica è stato presentato un piano industriale che salvasse l'azienda dallo stato pre-fallimentare a cui è giunta e permettesse di raggiungere gli obiettivi di legge della raccolta differenziata?

c) In terzo luogo avrebbe potuto visitare TPL e chiedere al maggior azionista (Comune di Savona) perché i posti di lavoro sono a rischio e perché l'azienda non possa divenire lo strumento di una politica tesa a favorire il mezzo pubblico e a considerare il parcheggio come uno strumento della mobilità cittadina e comprensoriale?

d) In quarto luogo avrebbe potuto salire sul Priamar per visitare il museo archeologico e chiedersi come faccia ad andare avanti senza un contributo pubblico e poi guardando verso destra e sinistra avrebbe potuto chiedere perché il Comune non rivendica l'area sottostante il Priamar, che è di proprietà comunale, da destinare ad attività turistico-sportive e all'aria aperta? Perché il Comune vuole privatizzare Villa Zanelli? Perché poi si prevedono cubature di cemento a ponente (Via Nizza) e levante (Margonara) rinunciando a qualunque governo del territorio da parte comunale?

A questo punto poi si sarebbe potuto sedere a piangere e noi Verdi lo avremmo capito perché una Giunta Comunale così priva di idee e di progetti è molto difficile trovarla.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore