/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | martedì 16 ottobre 2018, 10:24

Il giornalista Mortarino a Pietra Ligure per parlare di tutela del territorio

Il Forum Nazionale "Salviamo il Paesaggio": "Un quinto dell'Italia è cementificato e abbiamo 10 milioni di case vuote, eppure si continua a costruire"

Il giornalista Mortarino a Pietra Ligure per parlare di tutela del territorio

Venerdì 19 ottobre alle ore 21, presso il centro polivalente “Fratelli Rosselli” di via Nino Bixio a Pietra Ligure, Alessandro Mortarino, del Forum Nazionale “Salviamo il Paesaggio”, presenta: “La legge di iniziativa popolare contro il consumo di suolo e per il riuso del suolo urbanizzato”. Coordina la serata Loredana Astigiano.

L’iniziativa è ideata e organizzata dal Forum Beni Comuni, Legalità, Diritti del Savonese. Chi desiderasse saperne di più può scrivere all’indirizzo di posta elettronica salviamoilpaesaggio.ponentesv@gmail.com

Il Forum Nazionale “Salviamo il Paesaggio – Difendiamo i Territori” è un aggregato di associazioni e cittadini di tutta Italia (sul modello del Forum per l’acqua pubblica), che, mantenendo le peculiarità di ciascun soggetto, intende perseguire un unico obiettivo: salvare il paesaggio e il territorio italiano dalla deregulation e dal cemento selvaggio. “Negli ultimi 30 anni abbiamo cementificato un quinto dell’Italia, circa 6 milioni di ettari. In Italia ci sono 10 milioni di case vuote, eppure si continua a costruire. I suoli fertili sono una risorsa preziosissima e non rinnovabile. E li stiamo perdendo per sempre”. Questi i punti chiave della “missione” enunciati dal Forum Nazionale.

Alessandro Mortarino, 55 anni, nato e cresciuto a Torino, vive da oltre vent’anni tra il Monferrato e le Langhe. Ha iniziato giovanissimo ad occuparsi professionalmente di informazione e comunicazione e, a soli 24 anni, aveva già fondato una piccola casa editrice specializzata nel ramo della cultura d’impresa, della qualità di processo e di prodotto, e del miglioramento delle organizzazioni aziendali. Oggi coniuga la sua professione di giornalista con l’autosperimentazione di pratiche di vita basate su concetti come sobrietà, “decrescita” e ritorno alla natura e ai suoi ritmi.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore