/ 

Spazio Annunci della tua città

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Auto tenuta sempre in garage, ottime condizioni. Grigio Metallizzata, interni in pelle nera, sedili riscaldabili,...

Centralissimo vicinissimo mare in viale Martiri della Liberta` contratto 4+4 residente arredato 11 vani 177mq....

Centrale via Aurelia n.91 a 80 metri mare con parcheggio pubblico a 15 metri contratto 6+6 negozio in ordine 60mq. e...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

| giovedì 12 ottobre 2017, 17:20

Tar nega la sospensiva, il progetto Anffas nel chiosco Campanellino può andare avanti

Il progetto Anffas potrà andare avanti con soddisfazione da parte dell'amministrazione comunale sempre in attesa della pronuncia sul merito della questione

La questione del chiosco Campanellino all'interno del parco giochi Peter Pan ad Albenga va avanti ormai da tempo e cioè da quando per una licenza scaduta e per la quale non era stato chiesto il rinnovo nei tempi previsti la struttura era stata prima chiusa per poi ritornare nella disponibilità del Comune.

Da qui la battaglia legale da parte degli ex gestori di fronte al Tar, una battaglia fatta di diversi ricorsi, ultimo quello con il quale era stato impugnato l'atto di affidamento del chiosco all'Anffas.

L'idea del comune era quella di affidare, per l'appunto il chiosco a questa associazione, all'interno vi avrebbero lavorato i ragazzi con sindrome di down in un progetto di integrazione e sensibilizzazione.

Entrando a contatto con questi ragazzi non solo avrebbe apportato dei benefici agli stessi, ma anche a tutti i bambini che avrebbero potuto conoscere e capire questa realtà.

Questo progetto è stato messo a rischio dalla richiesta di sospensiva effettuata dagli ex gestori che, in pratica, per tutelare il loro interesse a rivedersi affidata la gestione del chiosco avevano chiesto di sospendere l'affidamento all'Anffas nelle more del giudizio di merito sulla questione.

Il Tar ha valutato di non concedere la sospensiva, il progetto Anffas potrà andare avanti con soddisfazione da parte dell'amministrazione comunale sempre in attesa della pronuncia sul merito della questione.

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore