/ 

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

| mercoledì 12 settembre 2018, 18:40

Albenga sempre più vicina ad essere un punto di riferimento internazionale per l'archeologia subacquea

Sabato 22 Settembre dalle ore 9.00 alle ore 13.00 si svolgerà la seconda giornata dell'importante convegno sulla valorizzazione dell’archeologia subacquea in Italia al quale parteciperanno il Soprintendente della Liguria dott. Vincenzo Tinè ed alte cariche istituzionali a livello regionale e nazionale.

Albenga sempre più vicina a diventare un punto di riferimento per l'archeologia subacquea a livello internazionale.

La storia parla chiaro Nino Lamboglia, padre dell'archeologia subacquea italiana aveva gettato le basi per l'ambizione che oggi, sotto l'amministrazione Cangiano, sembra essere un po' più vicina.

Albenga, infatti, è già città-simbolo dell’archeologia subacquea italiana e sede del primo Museo Navale Romano, creato negli anni ’50 del secolo scorso dall’Istituto Internazionale Studi Liguri, Istituto  fondato e diretto da Nino Lamboglia.

Ancora tanti, però, i progetti per la Città delle Torri, primo tra tutti la realizzazione del nuovo Museo Archeologico Subacqueo che potrebbe diventare il fulcro internazionale degli studi in questo campo e un importante punto di riferimento.

Anche di questo si parlerà sabato 22 Settembredurante un importante convegno sul tema.

L'evento sarà dalle ore 9.00 alle ore 13.00 si svolgerà ad Albenga presso il Palazzo Peloso Cepolla e rappresenta la seconda giornata, la prima sarà venerdì a Genova, sulla valorizzazione dell’archeologia subacquea in Italia. Parteciperanno il Soprintendente della Liguria dott. Vincenzo Tinè ed alte cariche istituzionali a livello regionale e nazionale.

Il convegno, organizzato dalla Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio della Liguria e dall’Istituto Internazionale di Studi Liguri, con il supporto delle Direzioni Generali ABAP e Musei del MiBAC, del Polo Museale della Liguria, della Regione Liguria, del Comune di Albenga e della Guardia Costiera, si propone come momento di analisi e confronto delle recenti esperienze di valorizzazione nel campo dell’archeologia subacquea italiana. Si rivolge agli operatori del MiBAC, delle università, degli enti locali, delle forze dell’ordine e a tutti i professionisti che prendono parte al percorso di progettazione, allestimento e gestione di parchi e musei archeologici subacquei.

Afferma il Presidente dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri avv. Cosimo Costa: Si tratta di un convegno della massima rilevanza scientifica  che viene svolto nella città dove grazie all’opera dell’Istituto Internazionale Studi Liguri e dell’indimenticato Nino Lamboglia è nata sia a livello nazionale che internazionale l’archeologia subacquea”.

Conclude il Sindaco di Albenga Giorgio Cangiano: “Per la città di Albenga è un grande onore ospitare un convegno così importante ed interessante che vedrà la presenza di molte personalità e consentirà di porre le basi per la realizzazione del nuovo Museo Archeologico Subacqueo della città che avrà una valenza internazionale. Un ringraziamento al Soprintendente dott. Vincenzo Tinè e all’Istituto Internazionale Studi Liguri per aver organizzato nella nostra città un evento di notevole valore scientifico e di grande prospettiva."

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore