/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

Buono stato di conservazione sia estetica che funzionale, colore blu, parcheggiata in garage privato. Documentazione...

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Polleria,salumeria,praticamente nuova. Affare in blocco o separatamente i singoli pezzi. Cella frigo, forno,...

macchina fotografica automatica reflex no digitale, Minolta dynax 303si 35/80 con zoom Minolta 75/300 borsa e...

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | venerdì 21 aprile 2017, 11:00

Giovanni Di Gregorio e Claudio Stassi incontrano gli alunni della scuola di Millesimo

Il coinvolgimento è stato tale che, anziché concludersi nell'arco di poco più di un'ora, si è protratto fino al l'orario di uscita di scuola ed i ragazzi sono rientrati recanti sottobraccio il loro libro autografato personalmente con tanto di dedica soddisfatti insieme alle loro insegnanti dell'esperienza vissuta.

Ieri mattina gli alunni della 5 A-B della scuola Primaria di Millesimo e le classi della Secondaria di Millesimo e Cengio a conclusione del progetto "Per questo mi chiamo Giovanni "realizzato di concerto con l'Associazione Libera, si sono recati presso la sala del Cinema Lux, gentilmente messa a disposizione dal Parroco Don Gian Pietro Lovera, dove hanno incontrato i fumettisti autori dei libri "Per questo mi chiamo Giovanni " e "Brancaccio - storie di mafia quotidiana " con prefazione di Rita Borsellino.

Gli autori Giovanni  Di Gregorio e Claudio Stassi sono stati introdotti dalla maestra Antonella Cometto la quale ha portato i saluti della Dirigente scolastica che per motivi di lavoro non ha potuto presenziare.

Gli studenti hanno presentato un estratto dal progetto portato in piazza il 21-03-2017 in occasione del Giorno della Memoria in Ricordo delle Vittime Innocenti delle Mafie e successivamente hanno interagito direttamente con gli Autori proponendo loro diverse domande sul tema.

L'incontro è stato molto interessante per i Fumettisti e contestualmente molto istruttivo per i ragazzi, gli stessi Di Gregorio e Stassi hanno riconosciuto all'Istituto "Lele Luzzati" di Millesimo la serietà e la competenza con le quali è stato svolto il progetto e soprattutto l'attenzione e la partecipazione dei bambini su queste difficili tematiche.

Il coinvolgimento è stato tale che, anziché concludersi nell'arco di poco più di un'ora, si è protratto fino al l'orario di uscita di scuola ed i ragazzi sono rientrati recanti sottobraccio il loro libro autografato personalmente con tanto di dedica soddisfatti insieme alle loro insegnanti dell'esperienza vissuta.

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore