/ Savona

Spazio Annunci della tua città

Libera su 3 lati: camera, sala, bagno, cucina con uscita in giardino. Terreno 13.000 mt bosco castagni e frutteto....

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

generico settore agricoltura allevamento avicolo a tempo indeterminato azienda agricola del Monferrato (AL) ricerca...

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Savona | mercoledì 17 maggio 2017, 17:00

E alla fine Bormida finisce sulla tv russa

Gli effetti di distorsione moltiplicata tipica dei social e di chi gioca con un'informazione approssimativa si fanno sentire, specialmente se c'è di mezzo la fame di lavoro e di stabilità. Così il buon proposito del sindaco Daniele Galliano, a Bormida, si è tramutato in un cortocircuito spalmato dappertutto nel web.

Quello che voleva intendere, il sindaco del piccolo centro di 400 anime l'ha spiegato a Savonanews e a Onda Ligure, ma ormai la frittata era fatta. La notizia (più malintesa che fake) era già rimbalzata su testate internazionali, che l'hanno ripresa da alcuni quotidiani locali. Sic et simpliciter. Invece era tutta da chiarire.

Un'amica e collega che lavora in un'emittente nazionale russa (la NTV, mica cotica) mi ha chiesto delucidazioni e alla fine è arrivata nel piccolo paesino montano con la sua troupe per girare un servizio; malgrado la questione dei 2000 euro ad abitante, con occupazione inclusa, si sia rivelata soltanto come un'amplificazione degli ottimi intenti del primo cittadino. Dubito che Bormida abbia mai mietuto tanta popolarità. Avrebbe bisogno di popolazione, ecco il solito punto. Tra le quali cose un po' di correlazione c'è. 

Il sindaco voleva indicare una prospettiva che cerca di portare avanti con la Regione Liguria: un incentivo per chi si trasferisce nel paese. Non certo un paio di migliaia di euro a scatola chiusa per chiunque, né un lavoro assicurato.

Oltre 900 telefonate dall'Italia al Comune, una valanga di contatti dall'estero (Russia compresa), in particolare dal Sud America. Una pioggia di richieste per un miraggio. Il risultato della sortita è stato questo. Resta l'idea solida e cruciale per scongiurare il disagio economico-demografico del paesino, ovvero un bonus (che, sì, potrebbe essere sui 2000 euro) per agevolare chi vuole acquistare casa e traslocare per una nuova vita tra le vette del Settepani.

L'auspicio è che la pubblicità internazionale, guadagnata in modo un po' fasullo ma senza malizia da parte degli amministratori, faccia del bene al Comune di Bormida. Un ente che in questi anni ha cercato autenticamente di combattere lo spopolamento, anche con gli alloggi comunali ad affitto stracciato, dai 50 ai 120 euro al mese.

Bormida non è ancora un borgo fantasma. Il sindaco, invece, per il clamore globale suscitato dal malinteso di questi giorni sembra sparito: con la stampa non vuole parlare. Altri, opportunisticamente, avrebbero sfruttato - all'italiana - la breve finestra di fama internazionale.

Felix Lammardo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore