/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | martedì 24 ottobre 2017, 17:14

Ristrutturazione Villa Zanelli, botta e risposta in Consiglio Regionale, Scajola: "Il progetto rientra nella riqualificazione di via Nizza"

Il progetto di recupero prevede la trasformazione di Villa Zanelli in un spazio polifunzionale e centro ricettivo turistico

Ristrutturazione Villa Zanelli, botta e risposta in Consiglio Regionale, Scajola: "Il progetto rientra nella riqualificazione di via Nizza"

Vendita all’asta di Villa Zanelli e impegno di 5 milioni di euro per Palazzo Della Rovere. Durante il Consiglio regionale odierno, Andrea Melis, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, ha presentato un’interrogazione, sottoscritta dai colleghi di gruppo, in cui ha chiesto alla giunta se è vero che i 5 milioni di euro, precedentemente destinati alla riqualificazione di Villa Zanelli sono stati poi indirizzati al recupero di Palazzo della Rovere, a Savona, e come si coordinerà il recupero di Villa Zanelli, realizzato attraverso queste risorse statali, con la sua vendita all’asta al miglior offerente.

Il progetto di recupero prevede la trasformazione di Villa Zanelli in un spazio polifunzionale e centro ricettivo turistico.

Melis ha ricordato che nelle more della erogazione del finanziamento statale, la "Giunta regionale ha approvato lo schema di con cui si impegnava nei confronti del Comune ad anticipare 5 milioni di euro per il recupero di Villa Zanelli. Successivamente è stato mantenuto un impegno di 500 mila euro per il finanziamento della prima fase di progettazione del recupero. Il sindaco di Savona ha dichiarato che la revoca - ha concluso - sarà seguita da un successivo stanziamento della Regione che impegnerà circa 5 milioni per il recupero, questa volta, di Palazzo Della Rovere di Savona". Melis ha ricordato, inoltre, che ARTE Genova, il 28 settembre 2017 ha pubblicato un bando con il quale ha avviato una procedura aperta e competitiva per la vendita, fra gli altri, anche di Villa Zanelli. "La stima del valore immobiliare di Villa Zanelli, in seguito alla riqualificazione sarà destinato a crescere".

L’assessore all’urbanistica Marco Scajola ha chiarito che Villa Zanelli non rientra più tra le strutture poste in vendita da Arte. L’assessore ha ribadito che l’intervento di recupero di Villa Zanelli è compreso nel “Progetto di riqualificazione del quartiere periferico del fronte mare di ponente della città di Savona” e rientra tra i progetti ammessi a finanziamento nell’ambito del Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie delle città metropolitane e dei Comuni capoluogo di provincia. La Regione – ha ricordato - aveva destinato all’intervento di Villa Zanelli l’importo di 5 milioni di euro, a valere sul Fondo Strategico per anticipare i finanziamenti e consentire l’immediato avvio dei progetti. In seguito alla copertura finanziaria, prevista dalla delibera CIPE del 7 agosto 2017, la Regione ha revocato il finanziamento ed ha assegnato 500 mila euro per assicurare l’avvio dell’investimento, senza provvedere contestualmente a destinazioni alternative delle risorse precedentemente impegnate e poi revocate. Scajola ha assicurato che Villa Zanelli sarà recuperata ed avrà una destinazione che coinvolgerà la cittadinanza savonese ed il Comune avrà la struttura a disposizione per iniziative di carattere pubblico. Scajola, infine, ribadito che i quattro milioni e mezzo di provenienza regionale saranno investiti nel comune di Savona, per il recupero di strutture di valore.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore